Faggiano annuncia Primavera a Verona, denuncia agente Schone: “Per Maran era titolare”

96
Lasse Schöne scherza con il ds Faggiano (foto di Genoa CFC Tanopress)

Il Corona Virus è l’avversario da battere in quest’apertura di stagione del Grifone, purtroppo non basta la grinta ma è fondamentale pazientare. I contagiati però non si possono allenare e difficilmente saranno in forma per la ripresa dei giochi dopo la sosta per le nazionali; potrebbe essere inoltre doveroso non schierarli subito, per evitare che affaticandosi eccessivamente danneggino la propria salute. Non si può infine essere certi di chi si sarà definitivamente ripreso dalla malattia e potrà scendere in campo e chi invece dovrà in ogni caso rassegnarsi a sostenere i compagni davanti alla Tv.

Ha commentato la situazione con fatale ironia il Ds Faggiano, preannunciando che contro l’Hellas Verona molto probabilmente saranno titolari diversi Primavera: «Sembriamo una squadra di calcetto», intendendo che si fatica ad arrivare a 5-7 calciatori arruolabili della prima squadra; a esser ancor più sardonici manca il proverbiale decimo che nel calcetto a 5 va rintracciato sino all’ultimo perché si giochi, considerando che Paleari è stato preso apposta per arginare il problema, perlomeno tra i pali.

Al momento gli indisponibili son 17, contando anche Schöne che, messo fuori rosa, in ogni caso non potrà giocare. Gli arruolabili invece sono 14: Paleari, Bani, Goldaniga, Masiello, Shomurodov, Badelj, Pandev, Ghiglione, Czyborra, Rovella, Asoro, Scamacca, Sturaro e Parigini, con questi ultimi che devono ancora superare gli strascichi di lunghi e perduranti infortuni. Alcuni tra essi invece, come Badelj, Shomurdonov, Pandev e Scamacca, sono impegnati con le rispettive selezioni nazionali e non potranno preparare il match con mister Maran.

«Andremo a Verona con la primavera», spiega, «Nel senso che in rosa se le cose non migliorano avremo sicuramente dei ragazzi della Primavera».

Nel frattempo non si placa la querelle con l’agente di Lasse Schone, Revien Kanhai, che dopo le prime infuocate espressioni sull’esclusione dai 25 del talentuoso regista, davanti ha mosso accuse ancor più dettagliate contro Villa Rostan, sottolineando come in realtà il giocatore non fosse inviso a Maran: «L’allenatore ha spiegato a Lasse che lo vedeva come un titolare ma il nuovo direttore sportivo la pensa diversamente. Ha fatto degli acquisti in quella posizione e ci ha spiegato che per Schone sarebbe stato difficile trovare spazio. Lasse è abituato a lottare per un posto e l’avevamo detto ai dirigenti, gli avevamo spiegato che sarebbe rimasto»

Particolarmente inflessibili le accuse contro lo stile dirigenziale del Genoa e le difficili condizioni in cui è stato chiamato a dibattersi l’estroso danese: «Abbiamo scoperto che Schone non sarebbe stato in elenco leggendo la lista. È uno scandalo che non ci abbiano informato della sua assenza dalla lista prima della fine del mercato. Il modo in cui il club si è comportato con lui è tremendo. Nella scorsa stagione ha giocato 34 gare l’ultima stagione, ha avuto tre allenatori ed è riuscito a evitare la retrocessione di una squadra pessima. E ora questa scelta. Ma non finisce qui». Se vuole certo di disputare i prossimi Europei dovrà cercare di giocare, perciò si profila per lui la necessità di cercarsi il prima possibile una nuova squadra, magari rescindendo il contratto col Genoa. Torino e ritorno all’Ajax le opzioni più probabili.

Nel frattempo Napoli-Genoa, la partita che indirettamente ha condizionato l’esito a tavolino di Juventus-Napoli, è diventata oggetto di un esposto parlamentare dei senatori Sandro Ruotolo, Gianni Pittella, e Gaetano Quagliariello, al Ministro della salute Speranza e dello sport Spadafora. La loro richiesta è di rivedere e aggiornare il contenuto dei protocolli firmati dal Comitato Tecnico-Scientifico e controfirmati dalla Figc, poiché ritenuti inadeguati a tutelare gli atleti, costringendoli a scegliere tra il benessere personale e collettivo da un lato e il risultato sportivo dall’altro.

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.