Arriva Zajc, Karsdorp e Badelj vicini, idea Stepinsky-Favilli

89

Il Grifone ha battuto il terreno di caccia del calciomercato per settimane fiutando tutte le possibili prede e solo quando è stato sicuro di quali desiderasse davvero si è fiondato in picchiata a più riprese, cogliendo un bottino via via più ricco nell’arco di pochi giorni. Il 21nne Czyborra doveva ancora finire le visite mediche al Baluardo quando si è passati alla fase dei documenti con il 26nne sloveno Miha Zajc del Fenerbahçe, per cui manca solo l’ufficialità. Arriva in prestito con diritto di riscatto fissato a 3 milioni di €.

Trequartista in grado di arretrare sino alla linea mediana e di giostrare sulla fascia destra, era già dato in arrivo a gennaio dell’anno scorso, quando non trovava spazio nell’Empoli di Iachini, nonostante fosse uno dei migliori nella precedente gestione Andreazzoli, essendo anche uno dei protagonisti della cavalcata del tecnico romano verso la Serie A. Sembrava che quest’ultimo lo rivolesse con sé anche al Genoa, ma allora non ci fu possibilità di strapparlo ai gialloblù di Istanbul che lo avevano pagato 6,5 milioni di €. In Turchia la sua avventura era cominciata bene, ma in tutto l’anno scorso ha giocato appena 10 partite in campionato, partendo quasi sempre dalla panchina, e altre 7 nella coppa nazionale contro avversari minori. Considerato talentuoso, rapido ed energico, in carriera è stato penalizzato dal non saper render al massimo al di fuori del suo ruolo prediletto, per questo si pensa che dall’annunciato 3-5-2 Maran virerà a un simile 3-4-1-2, con Zajc dietro le due punte. Questo potrebbe escludere l’arrivo di un’ala capace di fare anche la seconda punta o il trequartista come Younés, a questo punto più vicino all’Hellas Verona di Juric, affamato di esterni.

Coi veneti c’era concorrenza anche per Borja Valero, che però come Bonaventura si è accasato alla Fiorentina.

Il Genoa però è vicinissimo ad altre due possibili pedine per lo scacchiere di Maran: il terzino destro olandese 25nne della Roma Rick Karsdorp e il regista 31nne croato della Lazio Milan Badelj. Il primo in gioventù si era messo in mostra con il Feyenoord, in due stagioni non ha mai trovato spazio nella capitale anche a causa di una serie di problemi fisici, e nell’ultimo anno in prestito di nuovo al Feyenoord ha mostrato di essersi parzialmente ripreso, anche se sono state solo 15 le partite di Eredivisie disputate. L’Atalanta era su di lui ma alla fine non è stato trovato l’accordo, col Genoa sarebbe pronto l’accordo per un prestito con obbligo di riscatto fissato a 7 milioni. Coi giallorossi si tratta pure Juan Jesus. Badelj invece è un veterano del nostro campionato che vanta 127 presenze con la Fiorentina divise in due tronconi, con la cui maglia ha disputato in prestito l’ultima stagione, 22 match, dopo che con la Lazio era rimasto chiuso dall’abbondanza delle alternative a centrocampo. Ora è in esubero e nonostante sia essenzialmente un giocatore di fino, vicecampione del mondo 2018 -50 presenze in nazionale- è dotato di corsa e progressione, con cui si prodiga pure nel recupero palloni. Per lui il trasferimento potrebbe essere definitivo.

Per la retroguardia anche Andrea Ranocchia è molto vicino.

Per il reparto avanzato invece Gianluca Di Marzio annuncia uno scambio di prestiti con diritto di riscatto tra il 25nne polacco Mariusz Stępiński del Verona e Andrea Favilli. Il primo è un centravanti possente e generoso che però nella città di Giulietta e Romeo, prima col Chievo e poi con l’Hellas, non ha mai mostrato un grande feeling per il gol, la speranza di ambedue le società è che i propri attaccanti possano esplodere cambiando aria.

Nel frattempo Maran lavora con gli uomini che ha: proprio Favilli, ance grazie a un rigore, ha portato a vincere con una doppietta contro il Carpi ieri in una partita senza grandi emozioni, a parte Radovanovic provato come difensore centrale, con l’undici titolare infarcito di rincalzi, e oggi la vittoria è stata replicata col medesimo risultato sulla Carrarese, ma solo grazie a una rete di Masiello al 90’, bravo a ribattere un tiro di Pinamonti, dopo che Fabio Bianchi con un tocco fortunato su cross di Valietti il vantaggio toscano al quinto minuto.

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.