La Samp si congeda con un pareggio a Brescia

Doveva essere il Gastaldello day, purtroppo senza i tifosi delle due squadre per cui ha dato tanto, e per certi versi lo è stato; i Sampdoriani di oggi e di un domani sempre più verde, considerando il massiccio investimento blucerchiato sui giovani, lo hanno coinvolto in un rigore e in un mezzo autogol, piuttosto sfortunato.

C’è stata battaglia tra il Brescia e la Samp nonostante la mancanza di motivazioni, ma a ritmi estivi. Nessuna delle due ha voluto forzare o cedere troppo, con tanti elementi da ambedue le compagini fin qua poco utilizzati che hanno voluto sfruttare la chance di mettersi in mostra.

Dopo una mezz’ora in cui si sono fronteggiate con cautela, è stata la Sampdoria a graffiare, con un tiro di Vieira, incocciatosi proprio sulla mano di Gastaldello. Dal dischetto un altro grande capitano, Quagliarella, che però non tiene fede alla sua classe, soprattutto dagli undici metri e spara alto.

La Leonessa, da sonnacchiosa, si desta e coglie prima un palo con Zmrhal, poi Falcone alla seconda consecutiva da titolare con una debole conclusione defilata di Spalek. Il pirotecnico finale di tempo vede Lèris agganciare un bel passaggio orizzontale di Augello, girarsi e concludere a rete: l’impetuoso tiro trova la schiena sempre di Gastaldello in opposizione e il capitombolo in porta.

A inizio ripresa un’imbeccata di Tonali per Aye costringe Falcone al fallo in uscita, Torregrossa non sbaglia il suo penalty ed è pareggio.

Andrenacci al 60’ neutralizza di piede una conclusione ravvicinata di Colley, poi le occasioni si rarificano sino al finale, nonostante l’impegno profuso. Al 90’ un Askilsen ultra competitivo si sacrifica con un fallo che vale il secondo giallo per fermare Sabelli al limite dell’area, al 94’ l’ultima emozione con Quagliarella che addomestica un bel lancio di Yoshida e conclude deliziosamente in porta, ma era partito in fuorigioco.

Non gli è così proprio riuscito di trovare la rete che gli avrebbe permesso di affiancare Vialli al 2° posto dietro Mancini nella classifica cannonieri della storia della Samp. Sarebbe stata la degna conclusione di una serata tinta a fasce blucerchiate. L’appuntamento è rimandato a settembre.

Federico Burlando

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.