Savona a velocità supersonica con Tortu e Jacobs

71

Savona attende un 16 luglio a tutta velocità. La nona edizione del Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia, prima tappa del circuito italiano FIDAL TOP (elite delle migliori riunioni atletiche d’Italia), proporrà sui 100 metri una sfida ad altissima quota con la copertura televisiva  della RaiFilippo Tortu contro Lamont Marcell Jacobs.

Lo sprint maschile della rassegna organizzata da CUS Savona e CUS Genova (il meeting alla luce delle vigenti norme sanitarie avrà gli accessi allo stadio contingentati ai soli addetti ai lavori accreditati) vedrà il duello più atteso: oltre all’adesione di Tortu, il direttore organizzativo Marco Mura, nelle ultime ore, si è garantito la presenza anche del campione italiano 2019 della specialità Jacobs, inserendo ancora tra le corsie della Fontanassa due dei tre atleti più veloci di sempre della storia dell’atletica azzurra (il terzo è il leggendario Pietro Mennea).

Marcell Jacobs (Fiamme Oro), di quattro anni meno giovane di Tortu (26 contro 22), sui 100 lo scorso anno è sceso ad un eccellente 10.03 a Padova e ha raggiunto la semifinale mondiale a Doha (Qatar): nato in Texas, cresciuto a Desenzano del Garda (Brescia) e già padre di due bambini, il poliziotto allenato dall’ex iridato indoor di salto triplo Paolo Camossi ed è un atleta eclettico capace di eccellere anche nel salto in lungo, nel 2016 a Bressanone ha ottenuto 8.48 ventoso. Quest’anno si dedicherà esclusivamente allo sprint, forte anche del primato italiano centrato con la staffetta 4×100, con lo stesso Tortu, ai Mondiali di Doha.

Filippo Tortu (Fiamme Gialle) primatista italiano Assoluto dei 100 con 9.99, ha appena esordio sabato a Rieti, correndo in 10.28 nella sua batteria e in 10.31 nella finale, giungendo secondo alle spalle del ghanese Sean Safo-Antwi (10.29).

Tortu contro Jacobs non è certo una novità al Memorial Ottolia: i due negli scontri diretti sono sull’1-1 e l’edizione 2020 si preannuncia come una succulenta “gara-3” della loro sfida in terra savonese. Ricapitoliamo le puntate precedenti. Nel 2016 Filippo Tortu realizza il record italiano Juniores a 10.24 in batteria e in finale replica lo stesso crono, ma viene battuto da Jacobs che realizza il personale a 10.23. L’anno successivo Jacobs non c’è e Tortu trionfa portando il limite italiano Juniores a 10.15. Sfida titanica nel 2018, in un pomeriggio che alla Fontanassa tutti ricordano come fosse ieri: nelle eliminatorie il bresciano stampa 10.04 ventoso e il brianzolo risponde con 10.09 con vento nei limiti; nella finale Eolo fa giudizio (+0.7) e Tortu tuona il nuovo record Italiano assoluto a livello del mare 10.03, con Jacobs secondo a 10.08. Lo scorso anno, senza Tortu, Jacobs conquista il secondo successo personale a Savona con un 10.19 notevole nelle imperfette condizioni meteo in cui si è corso. Due vittorie per Marcell, due per Filippo: da quattro anni i 100 del Meeting internazionale Città di Savona sono affare loro e la striscia ha ottime probabilità di allungarsi pure nel 2020.

 

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.