Ilaria Cavo: “Ripartiti in Liguria gli sport di contatto. Calcetto ok per migliaia di appassionati”

Condividi

Ancora una volta Regione Liguria ha anticipato le decisioni nazionali, dando la possibilità di ritornare in campo a migliaia di sportivi, pur nel rispetto dei protocolli di sicurezza. A LiguriaSport.com spiega come si è raggiunto questo importante obiettivo l’assessore regionale allo sport Ilaria Cavo. 

Le società liguri della Lega Nazionale Dilettanti della FIGC possono finalmente guardare avanti. Oltre agli allenamenti, saranno consentite le partite con massima attenzione, naturalmente, a tutti gli aspetti relativi alla sicurezza. “E’ un momento importante – afferma Giulio Ivaldi, presidente del Comitato ligure della LND – e devo ringraziare Regione Liguria e in particolare l’Assessore allo Sport Ilaria Cavo per il grande impegno profuso per far sì che anche il nostro calcio potesse ripartire”.

Ora si può davvero ripartire e il comitato ligure è al lavoro, al fianco della Lnd nazionale, per sostenere tutte le società del calcio ligure. “Noi da oggi (lunedì 29 giugno ndr) inizieremo gli incontri istituzionali con le società. Li faremo in modo diversificato e lanceremo un segnale preciso: ripartiremo dai campi”.

I primi due appuntamenti saranno, infatti, nella giornata di lunedì alle 18 presso il Comunale di Sanremo e alle 21 al Riviera dei Fiori di Imperia. A seguire, il 2 luglio appuntamento alle ore 18 a Pietra Ligure e alle ore 21 a Legino. Il 3 luglio alle ore 18 a Cairo Montenotte. Lunedì 6 luglio incontro fissato alle ore 18,15 a Genova Voltri e alle 21 al Ferrando di Cornigliano. Il 9 luglio a Caperana (ore 18,30) e a Lavagna (ore 21). Il 14 luglio a Sarzana (ore 18,15) e al Tanca di La spezia (ore 21). Altri incontri su Genova saranno definiti la prossima settimana.

Forte l’intervento LND dal punto di vista economico per contrastare il momento di grave difficoltà determinato dal Covid-19. I costi complessivi di iscrizione ai campionati liguri della LND, nella stagione 2019/2020, erano pari circa a 430.000 euro. “Su questa cifra, per la stagione 2020/2021 – spiega Giulio Ivaldi – la Lega Nazionale Dilettanti ha messo 250.000 e noi, come Comitato Regionale, 80.000. I carichi sulle società sono stati così fortemente ridotti. Iscriversi all’Eccellenza costerà 1000 euro anziché 3000, in Terza Categoria 160 euro anziché 800”.

Altra importante iniziativa a favore delle Società. “Abbiamo raddoppiato il premio Valorizzazione Giovani per i campionati di Promozione ed Eccellenza e premieremo otto società per girone. Ventiquattro in totale anziché nove. E raddoppieremo così lo stanziamento da 55 mila a 110 mila euro”.

“Stiamo cercando di dare risposte e aiuti concreti – sottolinea Ivaldi – e sono ottimista. Ci sono nuove società che desiderano iscriversi. Ce la faremo, ripartiremo con ancor più determinazione”.

Condividi

Articoli correlati

Samp corsara a Cosenza: 2-1!

Insospettabili e quindi da arrestare: la Samp che così...

Il Genoa contro l’Udinese per continuare a strappar sorrisi ai tifosi

Il Genoa è immerso nella classica situazione di limbo...

Cosenza bivio insidioso per la Samp frenata da troppi passi falsi

In casa Samp vige il “vorrei ma non posso”....

Genoa e Sampdoria sposano il progetto di Genova 2024 Capitale Europea dello Sport

La patch di Genova “Capitale Europea dello Sport 2024”...

Sabato l’Open Day SYNLAB per la Medicina dello Sport

SYNLAB, leader europeo nei servizi di diagnostica medica e...

A Santa Margherita Ligure il secondo Centro Federale FIGC-SGS

Presentato questa mattina a Villa Durazzo, a Santa Margherita...