Roma-Sampdoria: i precedenti

47

Tre giorni dopo il recupero a casa Inter, la Sampdoria è attesa da un’altra trasferta sulla carta quasi proibitiva contro la Roma. I precedenti sono decisamente favorevoli ai giallorossi che nei 64 incontri giocati nella Capitale si sono imposti 41 volte, con 12 pareggi ed 11 vittorie ospiti.

Ultimo confronto il 11/11/2018, la Roma vinse largamente per 4-1: dopo il vantaggio siglato da Juan Jesus nella prima frazione , nella ripresa arrivarono i gol dell’ex Schick e la doppietta di El Shaarawy, con Defrel che rese solo meno amaro il pomeriggio capitolino. Il 28 gennaio dello stesso anno arrivò l’ultimo successo doriano grazie ad una zampata di Muriel su assist di Murru, con Allison e Viviano (che parò un rigore a Florenzi) grandi protagonisti della partita.

Il 11/9/2016 finì con un pirotecnico 3-2 per la “Lupa”, con gol di Salah in avvio e rimonta firmata Muriel e Quagliarella; un autentico diluvio si abbatté sull’Olimpico, costringendo il direttore di gara Giacomelli a sospendere il match. Nella ripresa entrò Totti a dispensare giocate di alto livello, Dzeko pareggiò i conti e solo a tempo ormai scaduto il direttore di gara punì un veniale contatto tra lo stesso Dzeko e Skriniar, decretando il rigore trasformato dal “Pupone”.

Successi molto rari ma da ricordare: il 3/6/1956 la Samp vinse in rimonta con le reti di Ronzon e “Tacchino freddo” Firmani, dopo il vantaggio interno di Da Costa, nel periodo della Samp di Mantovani arrivarono vittorie importanti, come il largo 3-0 del 10/5/1987, con doppietta di Vialli e singola di Vierchowod che si ripeté con una rete pesantissima nell’anno dello scudetto, il 14/4/1991.

Il 10/4/1988 il classico 2-0 fu firmato da Vialli e Bonomi, rigorista della squadra, il 27/2/1994 uno strepitoso Pagliuca difese il vantaggio siglato da Mancini contro i giallorossi guidati da Mazzone, con Marco Lanna ed un giovanissimo Totti come avversari. Più larga fu la vittoria del 21/9/1996 quando l’undici di Eriksson umiliò la squadra di Carlos Bianchi: dopo il vantaggio di Balbo si scatenarono Montella, autore di una doppietta e Roberto Mancini con un assolo d’autore, con un’autorete di “Pluto” Aldair a rendere ancora più largo il punteggio.

Ma il successo doriano che tutti i tifosi romani ricordano con maggiore delusione è quello del 25/4/2010: in uno stadio Olimpico pavesato a festa la Samp di Del Neri pareva essere l’agnello sacrificale contro una formazione, allora allenata da Ranieri, imbattuta da 24 partite ed in lotta con l’Inter per il titolo: l’avvio parve confermare i pronostici, segnò Totti e solo un eccezionale Storari mantenne la Samp in partita, con tre parate d’autore su Totti, Menez e Vucinic.

Nella ripresa la clamorosa rimonta doriana, con Cassano a dispensare giocate straordinarie e Pazzini ad inchiodare due volte l’estremo Julio Sergio, tre punti che risultarono fondamentali per il quarto posto finale dei blucerchiati, con la Roma che buttò alle ortiche la possibilità di arrivare al titolo.

Anche il 16/3/2015 fu protagonista un portiere, quel giorno Emiliano Viviano sbarrò più volte la strada agli avanti giallorossi e nella ripresa De Silvestri e Muriel fecero gioire i ragazzi di Mihajlovic.

Una curiosità: a Roma, allo stadio “Nazionale”, il 22/9/1946 fu il giorno della prima partita della neonata Sampdoria e la Roma vinse 3-1 con tripletta di Amadei e rete ligure di Bassetto.

Marco Ferrera

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.