Sampdoria-Fiorentina: i precedenti

31

Un altro snodo importantissimo quello che attende domenica pomeriggio la Samp, opposta alla Fiorentina guidata dall’amato ex Iachini, avanti solo di due punti in classifica.
I precedenti sono 62, con 26 successi blucerchiati, 24 pareggi e 12 successi ospiti, , l’ultimo del 8/11/2005 in cui la formazione di Paulo Sousa dominò l’undici di Zenga con le reti di Ilicic su rigore e Kalinic, un match che costò la panchina all’ex “uomo ragno”.

Il 19/9/2018 si giocò il recupero della prima giornata e l’1-1 finale fu firmato da Simeone e Caprari, con un destro a giro “alla Del Piero”, il 21 gennaio dello stesso anno fu la grande giornata di Quagliarella, in gol tre volte con Ramirez nelle vesti di uomo assist con gol nel finale ininfluente di Sanchez, il 9/4/2017 il 2-2 finale porta le firme di Bruno Fernandes, Rodriguez, Alvarez e definitivo pareggio di Babacar, nella stagione 2014-15 ancora una vittoria convincente per 3-1 della Samp, con reti su rigore di Palombo e del genovese Rizzo, gol di Savic e sigillo conclusivo di Eder, protagonista di un “coast to coast”, con Romero decisivo sull’1-0 a sventare un rigore di Rodriguez.

Il 17/10/2010 le reti in rimonta di Ziegler e Cassano resero inutile il vantaggio di Marchionni, il 13 febbraio dello stesso anno il 2-0 portò la firma degli ex Semioli e Pazzini.

La splendida rimonta della primavera 1999 servì a poco alla squadra di Spalletti, retrocessa a fine stagione: quel pomeriggio una doppietta di Montella e la singola di Checco Palmieri per il 3-2 conclusivo, nella stagione 2004-2005 la formazione di Novellino s’impose largamente per 3-0 con reti di Flachi, Tonetto e Diana e gli ospiti in nove uomini dopo dieci minuti per le espulsioni di Boijnov e Delli Carri.

Una rete di Marco Branca il 3/2/1991 a tre minuti dal termine decise il match nell’anno dello scudetto , uno straordinario Greame Souness trascinò i suoi al successo nell’ottobre 1984 nel 2-0 firmato anche da Alessandro Renica.

Un pari con reti nell’aprile 1977 avvicinò la Samp di Bersellini alla retrocessione: in doppio vantaggio con i gol di Saltutti e “Titti” Savoldi, nella ripresa la Sud prese di mira con fischi e cori Giancarlo Antognoni che salì in cattedra e prima personalmente e poi servendo Crepaldi confezionò il 2-2 finale, nel dicembre di sette anni prima fu invece la Samp a rimettere sui giusti binari un match che sembrava perduto, con gli ospiti avanti a dieci minuti dalla fine grazie a Merlo e Vitali e le reti doriane di Suarez e Lippi, il 16/3/1969 la Viola allenata da Chiappella, che a fine stagione vinse il tricolore, con calciatori del calibro di Amarildo, Chiarugi, De Sisti , rischiò la sconfitta, con la Samp in vantaggio grazie a Mario Frustalupi; dopo un lungo assedio, solo a pochi minuti dal termine, arrivò il pari ospite grazie ad Ugo Ferrante, con una prepotente incornata. Esplose nella Nord gremita dai tanti tifosi arrivati dalla Toscana una gioia incontenibile e con quella rete Ferrante salvò anche il taglio della sua foltissima capigliatura bionda, che si era fatto crescere da mesi fino all’eventuale prima sconfitta.

Degli anni sessanta vogliamo qui ricordare altre due belle vittorie: il 20/9/1964 Da Silva, Sormani e Barison fissarono il 3-0 finale, la Samp che concluse al quarto posto la stagione 1960-61 vinse la prima partita interna il 2/10/1960 per 3-1 con una tripletta di Sergio Brighenti, capocannoniere a fine stagione con 27 reti.

Marco Ferrera

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.