Torino-Sampdoria: i precedenti

27

Trasferta da sempre ostica quella sul terreno del Torino, dove la Samp è attesa dalla formazione del neo tecnico Longo alle 18. I precedenti sono 52, con solo 8 vittorie doriane, 15 pareggi e ben 29 sconfitte, l’ultima dello scorso 3 Aprile, quando una doppietta di Belotti nella prima frazione rese inutile la rete nel finale di Gabbiadini.

Una partita da ricordare è quella del maggio 1988, quando una magia di Fausto Salsano con un sinistro dal limite regalò la vittoria in Coppa Italia nei supplementari, nella serata in cui a fine partita Vialli, ebbro di gioia, prima di correre sotto la curva a festeggiare con i tifosi, pronunciò le seguenti parole alla domanda su chi avesse firmato per la stagione successiva… ”Ho firmato per noi!”.

Ma la vittoria più importante, che permise alla Sampdoria di raggiungere la salvezza a poco più di una decina di minuti dal termine della stagione, fu quella del 20/5/1973, si giocava l’ultima giornata e l’undici guidato da Heriberto Herrera si salvò a spese dell’Atalanta, sconfitta in casa dal Vicenza, grazie alla storica serpentina di Loris Boni, biondo mediano di Remedello di Sotto, nel bresciano, che infilò Castellini e fece esplodere la curva pavesata di blucerchiato.

Si concluse in parità il penultimo incrocio, il 17/9/2017 si decise tutto nel primo tempo ed il 2-2 fu firmato dal gol lampo di Zapata, dall’uno-due di Baselli e Belotti nel primo quarto d’ora ed il definitivo pari di Quagliarella su cross calibrato di Strinic, anche l’anno precedente le due squadre si divisero la posta con il vantaggio firmato Schick ed il pari di Iturbe, propiziato da un errore di Regini; Fabio Quagliarella, con la maglia granata, realizzò una doppietta il 20/9/2015 ed una tripletta il primo giorno di febbraio dello stesso anno per il 5-1 finale, con gol della bandiera di Pedro Obiang.

L’ultimo successo della Samp è ormai vecchio di sei anni, il 2/2/2014 Gabbiadini ed Okaka firmarono il blitz piemontese, Pazzini, Sammarco e Cassano furono i goleador del successo arrivato nella stagione 2008-2009; un altro incrocio importantissimo nella storia doriana rimane quello del 12/5/1991 quando la rete di Giovanni Invernizzi, pareggiata da Bresciani, rimandò alla settimana successiva ed alla vittoria a Marassi contro il Lecce la festa scudetto.

Primo confronto il 6/10/1946 quando la neonata Sampdoria impattò 1-1 al Filadelfia contro il “Grande Torino”, con reti di Valentino Mazzola e “Pinella” Baldini, la Samp dovette attendere tredici campionati prima di espugnare Torino, l’8 febbraio di sessantuno anni fa, nel 1959, stessa data della partita di sabato prossimo, le reti di Milano e Cucchiaroni in rimonta resero vano il vantaggio granata di Armano, la prima partita giocata al “Comunale” è quella del 31/5/1964, con vittoria interna per 2-1 grazie ai sigilli di Albrigi e Peirò che resero inutile la rete di Paolo Barison. Vogliamo qui ricordare anche il 4-2 dei padroni di casa del 15/10/1967, con la tripletta del francese Nestor Combin e rete di Moschino, con gol doriani di Francesconi e Vieri: quella fu l’ultima partita del povero Gigi Meroni, talento purissimo del calcio anni sessanta, già idolo genoano, che la sera venne investito da un’auto guidata dal futuro presidente granata, Attilio Romero, mentre attraversava la strada in compagnia di Fabrizio Poletti e morì tragicamente a ventiquattro anni .

Marco Ferrera

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.