Lazio, chance sprecata. L’Inter si riprende

14

in archivio la ventiduesima giornata ed i gol di Cristiano Ronaldo , doppietta su rigore alla Fiorentina , quattrodici centri nelle ultime nove , diciannove in totale, Ciro Immobile, re del gol a quota venticinque e Romelu Lukaku, doppietta ad Udine, dodici reti in undici trasferte consecutive, sul terzo gradino dei marcatori a quota sedici, creano un ulteriore solco sul quarto posto, dove l’ Atalanta aggancia con il pari la Roma sconfitta a quota trentanove.
Tante polemiche a Torino, il patron Commisso tuona contro la direzione di Pasqua, decisamente generoso il secondo rigore trasformato da CR7 che ha di fatto chiuso il match che i viola avevano ben interpretato nella prima frazione, la Lazio dispone a suo piacimento all’Olimpico della Spal, altro 5-1 dopo quello rifilato alla Sampdoria quindici giorni prima, una doppietta a testa per Immobile e Caicedo, trentadue reti in due e migliore coppia offensiva nei cinque campionati europei principali. Nel recupero di mercoledi, gli uomini di Inzaghi sprecano la grande occasione: battendo in casa il Verona nel recupero avrebbero potuto portarsi a due punti dalla vetta, ma la partita si chiude sullo 0-0.

Dopo un primo tempo di sofferenza l’Inter si riprende i tre punti a Udine grazie alla doppietta dell’ariete belga.

Si infiamma la lotta in coda, con il Lecce che vince la sua prima partita interna e sotterra di gol il Torino (undici gol subiti nelle ultime due) che esonera Mazzarri, i nuovi arrivati Barak e Deiola, entrambi in gol, supportati da Saponara fanno volare l’undici di Liverani che mettono in mostra una segnatura d’autore come quella di Falco, il Messi del Salento.

Il Genoa dopo il pari stretto di Firenze ottiene ancora un risultato positivo nella tana dell’Atalanta, che dopo la sconfitta interna contro la Spal e la scorpacciata di Torino non sfrutta l’impegno davanti al pubblico amico, andando anche sotto per l’uno-due firmato da Criscito su rigore e Sanabria, autore di un gran gol di possesso, con il solito Ilicic che riporta la partita in parità. In fondo oltre alla Spal perdono il Brescia sul filo di lana a Bologna, sorpassato in rimonta dal gol di Bani e la Sampdoria (un punto nelle ultime tre partite) che non sfrutta il doppio turno casalingo e viene battuta a domicilio dal risorto Napoli, in una partita dai grandi contenuti agonistici e dalle mille polemiche, con un arbitraggio insufficiente di La Penna confuso tra Var, gol annullati e decisioni discutibili, con la perla di Quagliarella che quando vede la sua squadra del cuore realizza reti da cineteca.

Si ferma la Roma, sommersa di reti in casa del Sassuolo, che abbandona la zona a rischio grazie alla doppietta di Caputo (dieci centri per lui) ed all’eurogol di Boga che mette la pietra tombale sulla partita, il Milan non va oltre il pari casalingo contro il Verona che nella ripresa coglie due pali, nella giornata in cui esordisce Daniel Maldini, figlio di Paolo e terza generazione che gioca in rossonero, si dividono la posta anche Cagliari e Parma, in una partita con vista Europa, con i sardi ancora una volta ripresi sul filo di lana dalla capocciata di Cornelius.

Il prossimo turno si aprirà venerdì sera con la Roma che ospiterà il Bologna, nella giornata di sabato Atalanta in viaggio verso Firenze e partita ad alta tensione alle 18, con la Samp che renderà visita al Torino, sulla cui panchina esordirà il neo tecnico Longo, in serata la Juventus attesa al “Bentegodi” contro una delle mine vaganti del campionato, il sorprendente Verona di Juric.

Il “lunch match” di domenica sarà fondamentale per la Spal, che non potrà esimersi dal cercare il bottino pieno in casa contro il Sassuolo, scontri salvezza domenica alle 15, con il Brescia che riceverà l’Udinese, ai margini della zona calda, il Genoa, in grande ripresa con Nicola, che inseguirà i tre punti a Marassi contro il Cagliari ed il Lecce che renderà visita al ritrovato Napoli di Gattuso . Alle 18 la Lazio cercherà di ottenere punti scudetto in casa dell’imprevedibile Parma, chiuderà la giornata l’attesissimo derby della Madonnina in un S.Siro che si preannuncia esaurito.

Marco Ferrera

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.