Tarros Spezia batte anche la vicecapolista

10

“Ci è andata bene, ma ce la siamo guadagnata”: è tutto racchiuso nel commento a fine gara del coach bianconero Andrea Padovan il duplice volto del quarto risultato utile consecutivo, in campionato, per i bianconeri. Un risultato di prestigio perchè gli spezzini, dopo aver fermato una settimana fa la corsa della capolista San Giobbe, impongono ora uno stop anche alla vice capolista Agliana.

Lo fanno però con più difficoltà e con una partita incertissima sino alla sirena, anche se a cinque minuti dalla fine i padroni di casa sembravano avere messo tra loro e gli avversari il gap definitivo. L’errore, però, è stato forse quello di pensarlo e così è bastato un calo di tensione per permettere ad Agliana, cui certo non si può concedere nulla, di rientrare e di avere nelle mani anche il tiro della vittoria. Tiro che, sulla sirena, finisce fuori.

Ecco spiegate, allora, le parole di coach Padovan: alla Tarros è andata bene perchè se quel tiro avesse centrato la retina saremmo qui a parlare di un’altra sconfitta di un solo punto maturata nel finale; al contempo, peò, non si può parlare di fortuna, o non solo almeno, perchè la Tarros ha mostrato d non mollare mai, di avere grinta e determinazione, pur con le rotazioni limitate dall’infortunio occorso a Cimarelli. Ecco, allora, che dopo i due mesi costellati da infortuni e quest’altro caso, di cui ora si dovrà valutare l’entità, parlare di fortuna fa sorridere.

Il coach spiega ancora meglio le sue parole: “Se questa partita la avessimo giocata un mesetto fa, avrebbero vinto gli avversari. Le difficoltà di allora, con i tanti infortuni cui fare fronte ed una categoria nella quale calarsi, ci sono servite per rafforzarci, per serrare le fila e per insegnarci ad ovviare, come siamo stati costretti a fare anche in questo caso, a infortuni e problemi in corso d’opera”.

Sulla stessa linea è il commento di Presidente Danilo Caluri: “Agliana è un’ottima squadra. Noi abbiamo messo sul parquet grande carattere e voglia di vincere, anche se poi abbiamo rischiato di perdere. Su questo ci sarà da riflettere e lavorare”.

Una bella ed importante vittoria, quindi, che conferma quanto sempre sostenuto dal Patron, ovvero che la sua squadra al completo (e contro Agliana neppure lo è stata) può giocarsela con tutte le formazioni. Del resto anche i risultati che arrivano dagli altri parquet dimostrano che questo campionato non ha nulla di scontato.

Un motivo in più di soddisfazione per la vittoria contro Agliana è legato all’aver onorato al meglio una serata speciale: l’incasso della partita, infatti, sarà devoluto all’Associazione “Il viaggio di Bianca”, costituita in memoria della bambina di soli 3 anni travolta ed uccisa dal cancello del parco giochi di Pugliola. La risposta della città alla richiesta arrivata dall Società bianconera di gremire il PalaSprint in nome della solidarietà è stata accolta in pieno.

Prossimo impegno per lo Spezia Tarros, domenica 26 gennaio alle ore 18.00 sul parquet di San Giovanni Valdarno.

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.