Cristiano da 10 e lode, Juve sola al comando

10

La Juventus è campione d’inverno anche se la stagione fredda tarda ad arrivare e sfrutta la ritrovata vena di Ronaldo, a segno da sei partite consecutive. Con un avvio da incubo la Roma, alla seconda sconfitta interna consecutiva, ha spianato la strada ai campioni d’Italia che perdono Demiral, autore della prima rete, per la rottura del crociato. Stesso infortunio occorso a Zaniolo, che lascia il prato dell’Olimpico, sotto accusa per un terreno pieno di buche, in lacrime, un infortunio che potrebbe privare Mancini di una pedina importante per i prossimi europei. Rallenta in casa l’Inter ancora a segno con Martinez al cospetto di un’Atalanta che nella ripresa, dopo aver reclamato un clamoroso rigore negatogli, ha dominato l’undici di Conte, pareggiando con Goosens ed andando vicinissima all’impresa, con Muriel che si è fatto parare nel finale il calcio di rigore da Handanovic. I bergamaschi agganciano proprio la Roma in quarta piazza, in terza posizione rimane agganciato al treno scudetto la sorprendente Lazio, alla decima vittoria consecutiva, con Immobile che sfrutta un clamoroso errore di Ospina e sale a quota venti nella classifica cannonieri (per lui una rete ogni settantaquattro minuti…) , con i biancazzurri potenzialmente a soli tre punti dai bianconeri e ad uno dall’Inter, dovendo recuperare il match interno contro il Verona. Dopo le prime cinque la classifica presenta un buco di ben sei punti, sul sesto gradino troviamo il Cagliari, rivelazione fino ad un mese fa ed ora reduce da quattro sconfitte consecutive, battuto a domicilio dal ritrovato Milan trascinato da Ibrahimovic, alle spalle dei sardi la vittoria nel posticipo contro il Lecce permette al sorprendente Parma di D’Aversa di chiudere l’andata a quota 28, davanti al contestato Torino che vince fortunosamente contro un Bologna che avrebbe meritato il pari in una partita in cui Palacio ha sprecato l’impossibile e Sirigu è stato un baluardo contro cui si sono infranti i tentativi dei felsinei.

Oltre ogni aspettativa anche il campionato del Verona di Juric, una piccola Atalanta, che schianta alla distanza il Genoa e respira pure l’Udinese, al terzo successo consecutivo, che rimanda a casa con tre reti sul groppone il deludente Sassuolo risucchiato in basso, con i friulani trascinati dalla potenza di Okaka e dalla classe di De Paul.

Continua a deludere il Napoli, sconfitto come detto dalla Lazio anche se la prestazione dei ragazzi di Gattuso è stata dignitosa e sfortunata (palo di Zielinski sullo 0-0), la Fiorentina respira e dopo il pari di Bologna vince nel finale contro la Spal che aveva fatto meglio nel corso dei novanta minuti, con gli uomini di Semplici che rimangono solitari in coda.

Successo importantissimo in chiave salvezza per la Sampdoria, che Ranieri sta rigenerando quanto a gioco e risultati, con una cinquina rifilata al Brescia del deludente Balotelli, in zona retrocessione al pari del Genoa sconfitto senza attenuanti dagli uomini di Juric, con il Lecce di un punto sopra la zona calda sconfitto nel posticipo di Parma.

Il girone di ritorno si aprirà sabato con la Lazio che, alla ricerca dell’undicesima vittoria consecutiva, riceverà all’Olimpico proprio i blucerchiati. Turno sulla carta piuttosto agevole per l’Inter che viaggerà alla volta di Lecce, con i salentini che non hanno ancora vinto davanti al pubblico amico mentre la Juventus ospiterà un Parma che giocando con la forza dei nervi distesi potrebbe creare qualche problema alla capolista.

Alla ricerca dei tre punti l’Atalanta che attende la disperata Spal, la Roma che dovrà fare a meno degli squalificati Florenzi e Kolarov oltre a Zaniolo ed altri elementi della rosa renderà visita al Genoa di Nicola, in cui sarà squalificato Criscito, alla caccia di punti vitali per la salvezza al pari del Brescia che ospiterà un Cagliari voglioso di interrompere la lunga serie negativa.

Anche il Sassuolo non potrà permettersi di nuovo di sbagliare ospitando il Torino, per non precipitare decisamente nella zona calda , il Napoli è chiamato a vincere in casa contro la Fiorentina mentre tra Bologna e Verona si dovrebbe assistere ad una bella partita tra due formazioni che fino a questo momento stanno disputando un torneo superiore alle aspettative, con i veneti che contro ogni pronostico hanno chiuso l’andata con undici punti di margine sulla zona salvezza.

Marco Ferrera

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.