Ranieri cala la cinquina, Brescia annichilito

27
Db Temu' (Bs) 20/07/2019 - amichevole / Sampdoria-Real Vicenza / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Jakub Jankto

La Sampdoria vince largo ed ottiene tre punti importantissimi per la lotta salvezza. ³
Eppure era iniziata male per gli uomini di Ranieri , costretto a schierare l’inedito coppia centrale Regini Chabot a causa delle numerose assenze .
Anche Ekdal non è al meglio e va in panchina e come era accaduto con Lecce, Udinese e Parma i blucerchiati vanno sotto con Chancellor lasciato colpevolmente libero di colpire di testa dopo il ponte aereo di Torregrossa.
Le “rondinelle” si abbassano e la Samp diventa padrona del campo ma sciupa troppo con Jankto, Linetty, Gabbiadini e soprattutto Quagliarella che sottomisura conclude di testa centralmente lo splendido assist del polacco.
Proprio il numero sette ed il sette polmoni Thorsby trascinano i padroni di casa che al 34′ pareggiano: Linetty sfrutta un corto rinvio di Mateju, controlla e con il sinistro infila di giustezza .
Nel recupero arriva la perla che incanala il match: e’ ancora l’incontenibile Linetty a vincere un contrasto sulla sinistra ed a pennellare un traversone per l’arrembante Jankto che infila al volo sul primo palo .
In avvio di ripresa ci sono tre opportunità per l’abulico Balotelli, che impegna da fuori due volte Audero nella respinta a pugni e nella terza circostanza conclude debolmente di testa la comoda palla gol, nel frattempo Gabbiadini lo imita nell’area opposta , ciabattando a lato la comoda conclusione dell’altezza del dischetto .
Ma al minuto 23 l’ingenuo ed inutile fallo di mano di Mangraviti, che interrompe uno scambio Gabbiadini Thorsby, concede alla Samp di trasformare dal dischetto con la botta centrale di Quagliarella.
Esce Gabbiadini ed entra Caprari che impiega due minuti per mettere il suo sigillo: il destro dal limite viene ribattuto da Joronen, Jankto rimette al centro per l’incornata vincente in tuffo dell’attaccante.
E nel recupero arriva anche il pallonetto di Quagliarella a rendere più rotondo il meritato successo .
Una bella Samp, attenta in fase difensiva a parte la sbavatura iniziale , con Regini autore di una buona partita dopo una lunga assenza al pari dello statuario Chabot.
Si e’ messo in particolare evidenza Thorsby, uomo ovunque ed ormai elemento indispensabile nello scacchiere di Ranieri mentre Linetty ha disputato novanta minuti di grande spessore sia tecnico che agonistico , risultando alla fine il migliore in campo.

Iniezione di fiducia per Quagliarella a segno due volte con Gabbiadini che come a Milano e’ parso combattivo più del solito ma impreciso in zona gol .
Si chiude l’andata a quota 19 , un punteggio forse impensabile dopo l’avvio stagionale con il tecnico romano che ha saputo infondere tranquillità e schemi essenziali alla squadra , rispolverando atleti che erano caduti nel dimenticatoio .
Per il Brescia una brutta battuta d’arresto , soprattutto per le dimensioni numeriche che ha preso il confronto.

Marco Ferrera 

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.