Eurolega: Sarzana a un passo dal successo in Germania

17

Sfuma nelle battute conclusive, complice un rigore inesistente concesso dalla coppia arbitrale anglosassone, la prima vittoria in Eurolega (Champions League)  di Credit Agricolè Sarzana, avanti prima 0-2 e poi 1-3 a 16’ dal termine, è raggiunta nelle battute finali dal rigore di Schultz. Peccato, perchè  i rossoneri hanno giocato una bellissima partita. Ma alla fine il primo punto in Eurolega  nella storia della società rossonera è arrivato. “La storia si scrive e non si racconta – dice il Presidente Corona a fine gara – un punto che resterà nella storia, è il nostro primo punto in Eurolega (Champions) peccato per il rigore inesistente a un minuto dal termine, peccato per aver sprecato due volte il doppio vantaggio. Abbiamo giocato molto bene contro sei/decimi della nazionale tedesca, in una pista difficile. Io il bicchiere lo vedo mezzo pieno e non posso che dire grazie ai miei ragazzi, ora torniamo al campionato che dobbiamo giocare due finali al Vecchio Mercato”.

Gli fa eco mister Alessandro Bertolucci  Sapevo che sarebbe stato molto complicato, con il CGC quando giocavo ancora, si venne in Germania con una squadra molto forte e si soffri le pene dell’inferno e vincemmo solamente 5 a 4. Sono di fatto la nazionale tedesca, che più volte ha fatto soffrire la nostra nazionale. Abbiamo fatto un’ ottima prestazione, non siamo stati cinici a chiuderla e il loro rigore nel finale di gara è stato letteralmente regalato.” E’ stato sistemato un nuovo mattone nel muro dell’infinita storia rossonera. Il Credit Agricole Sarzana ha infatti conquistato il primo punto in Euroleague, la massima manifestazione internazionale di hockey dopo le sconfitte contro le regine del girone Barcellona e Benfica. Sulla pista tedesca dell’Herringen, formazione contro la quale hanno sofferto anche i campioni del Barcellona, i ragazzi diretti dal tecnico Alessandro Bertolucci hanno pareggiato 3 a 3 avendo condotto gran parte del match, trovandosi in vantaggio prima per 2 a 0 e poi 3 a 1 facendosi riprendere nel finale su rigore. Le occasioni di Moyano e Ipinazar sventate dal portiere teutonico sul risultato di 3 a 2  hanno impedito ai sarzanesi di chiudere la gara e portare a casa una vittoria che sarebbe stata meritata. Una squadra, quella tedesca, che compone gran parte della Nazionale della Germania. Ma veniamo alla gara Christian Zarod schiera uno starting-five con Lucas Karschau insieme a Hages sulla linea difensiva, in attacco i due veterani Schultz e Kevin Karschau con Tegethoff a difesa della porta ed in panchina a disposizione Aristizabal, Rindfleisch, Klein, Gurtler e il secondo portiere Polat. Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Ipinazar, Moyano, Borsi e Rossi. La partita si è messa subito bene per i rossoneri, nonostante in avvio l’ Herringen abbia fatto vedere cose apprezzabili dalle parti di Corona e il portiere rossonero aveva dovuto parare due conclusione degli avanti tedeschi. Al 2’,20” Credit Agricole in vantaggio con Chicco Rossi dopo una caparbia azione personale, al 5’,55”       l’attaccante Bassanese infila  la doppietta sfruttando un preciso assist di Ipinazar. I tedeschi non si piegano e si gettano a testa bassa alla ricerca della rete, lasciando ai rossoneri le ripartenze. Al 16’,06” i tedeschi accorciano le distanze con Schultz che è fortunato nel rimpallo e trova il pertugio per battere Corona. Il finale di tempo è un susseguirsi di emozioni da una parte e dall’altra, sino al suono della sirena che manda le squadre al riposo con i rossoneri in vantaggio per 2 a 1. Nel secondo tempo ripartono bene i rossoneri,  e al 34’ Kevin Karschau trattiene vistosamente Rossi e viene punito con il cartellino blu dagli arbitri, tiro di prima per i rossoneri e Ipinazar con un delizioso alza e schiaccia batte Tegethoff e porta il parziale sul 3 a 1. La reazione dei padroni di casa è veemente, passano due minuti  e Rindfleisch sfrutta una sbavatura difensiva dei Sarzanesi e riporta i padroni di casa a meno uno. Il finale è un monologo con i padroni di casa in pressione sorretti dal caldissimo pubblico presente e i rossoneri che cercano le ripartenze, prima Moyano e poi Ipinazar si trovano a tu per tu con il portiere  tedesco ma Tegethoff si esalta e sventa la minaccia. Nel finale un rigore inesistente spiana la strada al pareggio dei padroni di casa con Schultz che non lascia scampo a Corona. Il suono della sirena finale sancisce il risultato di parità e le due squadre vengono salutate dall’applauso del caloroso pubblico presente.  Ora due turni di campionato al Vecchio Mercato Mercoledi 18 Dicembre arriva lo Stema Bassano e sabato 21 Dicembre sarà  la volta del Trissino.

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.