Ipinazar crea, Corona conserva: Sarzana espugna Montebello

23

La 12esima giornata regala già le otto qualificate per la Final Eight di Coppa Italia. Oltre alle già qualfiicate Lodi, Forte dei Marmi, Valdagno e Trissino si aggiungono Breganze, Scandiano, Viareggio e Sarzana: gli accoppiamenti si decideranno negli ultimi 50 minuti. Credit Agricole Sarzana supera la formazione vicentina del Montebello al termine di una gara combattuta. Quella sulla pista vicentina non era assolutamente una gara facile. Il quintetto allenato da Mirko De Gerone era in una serie positiva di risultati da cinque settimane. Francisco Ipinazar è stato monumentale con una prestazione da incorniciare. L’argentino realizza due punizioni dirette e un gol su azione. Simone Corona decisivo per tutta la gara, sale in cattedra sul parziale di 3 a 2 a favore dei rossoneri parando un rigore a Fariza ed una punizione diretta a Galbas.

“Ho detto alla vigilia che non avrei firmato il pareggio per come vedevo i miei ragazzi e per la sete di dimostrare che non erano quelli di mercoledì scorso contro il Correggio – commenta un presidente Maurizio Corona euforico a fine partita – solo un grande squadra e un grande gruppo è in grado di andare a Montebello e mettere sotto un’ottima squadra come quella allenata da Mirko De Gerone. Se giochiamo da Sarzana possiamo vincere con tutte.– continua Corona – e non dobbiamo avere paura di nessuno, il nostro problema sono quei minuti in cui invece stacchiamo la spina come accaduto contro il Correggio nella nostra ultima gara al Polivalente, ma se noi invece rimaniamo concentrati, se giochiamo, se facciamo il nostro gioco, vi garantisco che ce la giochiamo con tutti e su questo concetto dobbiamo crederci tutti. Non voglio essere ipocrita – continua il Presidente – ma noi dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa e arrivare prima possibile a ventisei punti che dovrebbe essere la probabile quota salvezza, solamente allora potremmo pensare ad altro. Comunque sono molto soddisfatto perché la squadra ha giocato con la testa – continua il Presidente che poi elogia il mister rossonero Alessandro Bertolucci che ha preparato la partita come fosse una finale di Coppa del Mondo – non esistono partite più o meno facili per il Sarzana. Ripeto ancora il Sarzana deve giocare da Sarzana ogni partita, altrimenti sono guai.

Poi, parlando del prosieguo della stagione conclude dicendo “Noi andiamo avanti con la consapevolezza che dobbiamo conquistare l’undicesima salvezza consecutiva in serie A1, perciò dobbiamo stare con i piedi in terra e lavorare. Sono contento del raggiungimento della final-eight di Coppa Italia ma il nostro obiettivo resta soprattutto la permanenza nella massima serie, quando raggiungeremo l’obiettivo parleremo di altro.”

Uno straordinario Francisco Ipinazar mette il sigillo sulla vittoria di Credit Agricole Sarzana (5 a 3) nella difficile trasferta di Montebello. Quella sulla pista vicentina non era assolutamente una gara facile. Il quintetto allenato da De Gerone era in fase positiva da alcune settimane. Valgono per tutti il successo interno sul quotato Trissino ed il pareggio conseguito a Monza, dove i veneti erano stati raggiunti dalla rete lombarda a soli dodici secondi dal termine. Ieri sera, a parte qualche sbavatura dovuta e leggerezze individuali, si è visto un Sarzana concreto che ha sfruttato al meglio le occasioni create. In particolare punizioni dirette e rigori.

Due ne ha realizzate magistralmente Ipinazar mettendo a sedere in entrambe un portiere esperto come Edy Nicoletti mentre il rigore lo ha siglato capitan Borsi. Ieri sera l’argentino ha dimostrato tutto il suo valore e quanto è cresciuto in questi mesi. Una tripletta meritata per un ragazzo che fa dell’hockey un valore assoluto quanto a serietà e dedizione. Ma veniamo alla cronaca della gara Mirko De Gerone schiera uno starting-five con Bertinato insieme a Ghirardello sulla linea difensiva, in attacco la coppia spagnola Fariza e Galbas con il veterano Nicoletti a difesa della porta ed in panchina a disposizione Tirso Gomez, Canesso, Peripolli, Rossi e il secondo portiere Lorenzato. Bertolucci risponde con il solito quintetto delle ultime gare Corona tra i pali, Ipinazar, Garcia, Borsi e Rossi. La partita si è messa subito bene per i rossoneri, nonostante in avvio il Montebello abbia fatto vedere cose apprezzabili dalle parti di Corona e il portiere rossonero abbia dovuto parare due nitide occasioni da gol capitate a Fariza . A sbloccare il match ci pensa Ipinazar al 9’18’’ con una stupenda azione personale.

Il rossonero si beve due avversari poi fa sdraiare Nicoletti e mette la sfera tra palo e portiere. Il raddoppio al 13’31’’ per merito di Perroni assai abile a battere una punizione dal limite e a trafiggere Nicoletti sul primo palo. Il 2 a 0 sembra aprire ottimi orizzonti per Borsi e compagni che meriterebbero l’assegnazione di un rigore su Rossi. Poi a 23 secondi dal termine del primo tempo Fariza trova il modo di realizzare il gol che riapre il macth. Canessa si invola tutto solo verso Corona, il portiere rossonero para la sfera che si impenna e il “barbudo de Galizia” in volo mette la sfera in rete. E con il punteggio di 2 a 1 a favore della formazione di Bertolucci le due squadre vanno al riposo. Al rientro in pista subito la doccia fredda per i rossoneri: passano 34 secondi e Galbas, con un missile in diagonale dal vertice dell’area , manda la pallina atogliere la ragnatela dall’angolo alto alla sinistra di Corona. Incredibile 2 a 2. Bertolucci si sbraccia in panchina per spronare i suoi ragazzi. Al 29’, 17” Ghirardello commette il decimo fallo su Moyano e Ipinazar trasforma il tiro diretto per il 2 a 3. E’ il momento di Simone Corona che mette il suo marchio sulla gara salendo in cattedra parando un rigore ed una punizione diretta a Tirso Gomez e Galbas. Al 44’,53” quindicesimo fallo della formazione di casa e ancora Ipinazar trasforma portando il parziale sul 2-4. Quando sembra finita per i rossoneri Galbas un minuto dopo sigla con un altro missile la rete del 3-4 e riapre la gara. Ma sei secondi dopo Rossi si procura un rigore che Borsi realizza mettendo a distanza di sicurezza i veneti per il 3 a 5. C’è il tempo per l’espulsione di Galbas e il tiro diretto che Moyano si fa parare da Nicoletti poi il suono della sirena sancisce la vittoria della squadra di Bertolucci con il punteggio di 5 a 3. Con questa vittoria il Credit Agricole Sarzana sale 17 punti, all’ottavo posto e raggiunge matematicamente la final-eight di Coppa Italia.

Sabato 14 dicembre trasferta europea a Herringen in Germania per la terza giornata di Eurolega, poi, prima della sosta natalizia, due turni casalinghi prima il Bassano e poi il Trissino.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.