Grandi emozioni per la festa dei 150 anni della FGI in Liguria (VIDEO)

151

Una serata davvero speciale all’Acquario di Genova per la celebrazione, in Liguria, dei primi 150 anni della Federazione Ginnastica d’Italia. Gherardo Tecchi (presidente FGI) e Pino Raiola (presidente FGI Liguria), unitamente alle autorità istituzionali e sportive locali, hanno consegnato un riconoscimento agli atleti olimpici liguri, alle maglie azzurre, alle società liguri FGI (in copertina 7 società centenarie) e a personaggi di riferimento nella storia di questa disciplina in Liguria.

“Questa sala affollata certifica la forte crescita della FGI durante gli ultimi decenni. Abbiamo centocinquant’anni ma non li dimostriamo, in quanto lavoriamo coi giovani e per i giovani. Come sapete, potremmo suddividere la nostra disciplina in due filoni: uno riguarda le specialità agonistiche, mentre l’altro è incentrato sull’aspetto salutistico – spiega il presidente federale Tecchi –  Se il primo porta soddisfazioni a livello di medaglie, è grazie soprattutto al secondo se la ginnastica si è diffusa: senza concepirla come attività correlata al benessere, ad esempio, non avremmo nemmeno le ore di educazione fisica nelle scuole. Insomma, andiamo fieri di portare avanti la cultura sportiva”.

Felicità nelle parole di Raiola, presidente FGI Liguria: “Siamo orgogliosi di poter avvicinare le nostre società, alcune delle quali centenarie, cosa non sempre facile. Ma ad interagire tra loro troviamo anche le glorie di un tempo, atleti che hanno partecipato pure alle olimpiadi e nuove promesse della ginnastica, come le sorelle Alice ed Asia D’Amato. Un evento davvero importantissimo”.  

“E’ una serata da ricordare per la FGI e la Liguria – afferma Ilaria Cavo, assessore regionale allo sport –  La Regione supporta completamente la Federazione e si augura di poter ergere nei prossimi anni strutture sempre più compatibili con le esigenze della ginnastica. Ringrazio gli atleti e le società presenti stasera, che contribuiscono a diffondere la cultura sportiva da 150 anni”.

Questo il pensiero di Stefano Anzalone, consigliere comunale delegato allo Sport. ”Ringrazio la federazione, che riconosce il valore della ginnastica ligure e conferisce, per l’ennesima volta, lustro alla nostra città, funestata da eventi spiacevoli pure negli ultimi giorni. Il Comune ha già in mente di investire finalmente su strutture adatte alla disciplina, d’altra parte non è un segreto il fatto che Genova voglia entrare in lizza per ospitare grosse rassegne nel corso del prossimo lustro”.

Antonio Micillo, presidente del Coni Liguria, si sofferma sul ruolo della Ginnastica nella formazione dei giovani: “Dobbiamo tantissimo alla ginnastica, disciplina storica dalla quale sono nati molti altri sport, compreso ad esempio il calcio che ormai ha fagocitato tutto. Diverse società genovesi centenarie partirono solo da essa, per poi allargarsi successivamente con ulteriori attività”.

Ilaria Leccardi presenta il libro dedicato alla storia dei primi 150 anni della FGI. “C’è tantissima Liguria in questo libro. Ravano è un nome basilare, in quanto primo presidente nazionale e genovese, ma anche Pavanello, primo atleta italiano a partecipare ad un’olimpiade moderna. Nel 1900 era praticamente genovese d’adozione. Inoltre la Liguria vanta un nutrito gruppo di società ultracentenarie, le quali testimoniano un passato che ha saputo rinnovarsi. La storia della federazione, più in generale, va di pari passo con quella del nostro paese”.

Durante la serata, focus sul volume  “Le basi per una nuova ricerca sulla Ginnastica” a cura di Claudio Scotton, già direttore della Scuola dello Sport del Coni Liguria, e presentato da Rossana Ciuffetti, direttore Scuola dello Sport. “E’ una fonte di informazione per gli allenatori di ginnastica, in quanto fornisce nuovi spunti per preparare gli atleti in un’ottica contemporanea ed innovativa. Se siamo arrivati in salute ai centocinquant’anni, questo volume si pone l’obiettivo di costruire la base per i prossimi centocinquanta”.

La chiusura della serata, resa speciale anche da 6 momenti di esibizione (artistica maschile e femminile, ritmica e aerobica), è nel segno delle grandi emozioni, con il video con le parole del compianto Bruno Grandi, presidente della Federazione internazionale della Ginnastica.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.