Cinquinta Sarzana a Sandrigo

42

Credit Agricole ritrova serentità e la voglia di lottare. Il successo costruito a Sandrigo va oltre il risultato fine a se stesso. Il 5 a 1 finale in favore del quintetto di Alessandro Bertolucci è grande cosa. In pista si è vista una squadra concentrata che nei momenti importanti del match ha mantenuto nervi saldi, regalando poco o nulla ai veneti. Eppure, almeno alla vigilia, i timori non mancavano. “Non era assolutamente facile, ora che abbiamo vinto è semplice parlare e magari sputare sentenze – il Presidente Corona vuole mettere a fuoco le difficoltà di una trasferta di vitale importanza per il proseguo di tutta la stagione – troppe volte in questa stagione avevamo giocato bene e poi recriminato per il risultato, troppe volte ci avevano riempito di complimenti ma avevamo raccolto zero punti. Questa sera abbiamo raccolto meno pacche sulle spalle ma a differenza delle altre volte abbiamo portato a Sarzana tre punti di vitale importanza, contro un Sandrigo ben attrezzato. Vorrei ricordare – continua Corona – che la squadra guidata da Francesco Marchesini aveva fatto scalpi importanti, nel suo palazzetto aveva battuto Scandiano e Montebello  ed era andata ad impattare a Valdagno. Una formazione quella veneta che conta un portiere affidabile, un giocatore “top”  come Diego Nicoletti, due stranieri nell’organico e giovani di spicco del panorama hockeystico italiano. Personalmente però sono arrabbiato – conclude Corona – perché i nostri punti in classifica senza i due macroscopici errori arbitrali contro Monza e Scandiano potevano essere 16, con in mano un quasi certo pass per la qualificazione alla final eight di Coppa Italia, che poi ci permettevano di giocare un girone di ritorno più tranquillo e magari provare ad alzare l’asticella del traguardo finale”.

In pista abbiamo assitito ad un match combattuto, sbloccato nel primo tempo dai rossoneri con le reti siglate da Garcia (ottima partita la sua con una tripletta personale) e Chicco Rossi. La squadra ha avuto modo di giocare senza timori. Veniamo alla gara: Francesco Marchesini schiera uno starting-five  con Nicoletti insieme a Poletto sulla linea difensiva, in attacco la coppia Vazquez e Cacau con Dal Monte a difesa della porta ed in panchina a disposizione Pozzato, Chemello, Menin, Campagnolo e il secondo portiere Gasparotto. Bertolucci risponde con il solito quintetto delle ultime gare Corona tra i pali, Ipinazar, Garcia, Borsi e Rossi. Una gara, quella di Sandrigo, dai due volti. Ad un primo tempo molto tattico, giocato in maniera accorta da due formazioni attendistiche, ha fatto riscontro una ripresa scoppiettante giocata in maniera arrembante dai padroni di casa nella quale Credit Agricole ha colpito cinicamente al formazione veneta. Nel primo tempo dopo 7’,21” Sarzana in vantaggio, Jeronimo Garcia riparte in velocità e da fuori area lascia partire una conclusione che si infila alla sinistra di Mauro Dal Monte. Al 20’,34” raddoppio dei rossoneri con Chicco Rossi lesto a mettere in rete una palla vagante nei pressi della porta sandricense.  Reazioni dei padroni di casa nel finale di tempo ma Corona è attento e con il punteggio di 2 a 0 a favore dei ragazzi di Bertolucci le due squadre vanno al riposo.

Nel secondo tempo Sarzana passano due minuti e Jeronimo Garcia con un gran tiro sorprende Mauro Dal Monte e porta i rossoneri sul parziale di 3 a 0 su un Sandrigo che, è bene dirlo, ha avuto le sue buone occasioni, ma Simone Corona è sempre stato impeccabile. All’ 36’,06” cartellino blu per il capitano rossonero Davide Borsi e tiro diretto favore dei padroni di casa, si incarica della battuta Cacau ma la sua conclusione colpisce il palo alla destra di Corona. Al 42’,27” Sarzana va in rete per la quarta volta, ripartenza con Ipinazar che serve Fantozzi il quale confeziona un assist al bacio per Perroni che mette la sfera alle spalle di Dal Monte. Passano pochi secondi che la formazione di casa arriva al decimo fallo e manda alla trasformazione del tiro diretto i rossoneri. Si incarica della battuta Jeronimo Garcia che fa secco Dal Monte.  Al 43’,02” ci ha pensato il gladiatore Nicoletti per i padroni di casa a trovare la rete  con un   azione personale dietro porta finalizzata con l’alza e schiaccia che infila Corona.

La rete carica i padroni di casa che poco dopo ottengono un tiro diretto a seguito dell’espulsione di Rossi. Si incarica della battuta Vazquez ma Corona respinge e poi si esalta nel power play susseguente. Con la fine del power play termina anche la veemenza dei padroni di casa e il suono della sirena finale sancisce la vittoria dei rossoneri con il punteggio di 5 a 1.

Prossimo incontro Mercoledì 4 Dicembre alle 20,45 al Centro Polivalente contro il Correggio. Diretta Media Sport Channel.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.