Cronaca di una domenica pomeriggio al Ligorna

314

Metti un bel pomeriggio al Ligorna, approfittando della sosta nella massima serie. Si torna sui campi della nostra gioventù , quando l’umidità ed il freddo ti entravano nelle ossa e poi si finiva tutti insieme con le gambe sotto il tavolo, per una pizza da Sem…. Il rinnovato Ligorna A in sintetico ospita nel pomeriggio la capolista Casale e la squadra del presidente Davide Torrice ferma la quotata avversaria sull’ 1-1 al termine di novanta minuti avvincenti, giocati a ritmi elevati . L’avversario è di quelli storici, quando c’era il famoso quadrilatero piemontese (Novara, Pro Vercelli, Alessandria e Casale) i nerostellati vinsero anche uno scudetto, nel 1914, prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale. Una squadra , quella piemontese, in cui mosse i primi passi Umberto Calligaris, casalese doc, cinque scudetti con la maglia della Juventus, in uno dei più forti terzetti difensivi della storia del calcio , Combi, Rosetta, Calligaris… E poi negli anni settanta la Juniorcasale che sfiorò la serie B, con un giovane Claudio Garella tra i pali e con Domenico Marocchino , poi calciatore di Juventus e Sampdoria, all’ala. Che bello andare al Ligorna, ritornano alla mente gli anni ottanta, con Cardinale presidente e Bonomi in panchina, era il campionato di Promozione ligure… Ma questa è una squadra più forte, che Torrice insieme ai suoi preziosi collaboratori, con Davide Sonetti giovane ma preparatissimo direttore sportivo, mantiene in quarta serie per il quarto anno consecutivo, presa nel 2011 prima che l’alluvione arrecasse tanti danni all’impianto sportivo. Ma la passione, l’abnegazione e la compattezza di tutto l’ambiente hanno permesso questo miracolo calcistico, con la promozione in serie D del 2015 ed il quarto anno consecutivo di mantenimento della categoria.

Tante le squadre blasonate al via, oltre al Casale citiamo Lucchese, Savona, Vado e Sanremese, che insieme a Prato e Caronnese comanda una classifica molto corta dopo dodici giornate; per il Ligorna un punto pesante colto contro i forti piemontesi, con Gulli che con una prepotente e precisa incornata ha saputo capitalizzare al meglio in chiusura di primo tempo dopo il vantaggio ospite arrivato grazie ad un calcio di rigore concesso pochi minuti prima e trasformato da Di Lernia. Il temuto ex Umberto Miello è stato ben francobollato da Ferrante e compagni, tra i padroni di casa si è messo in grande evidenza Gianluca Gnecchi, classe 2000, ex di Lavagnese ed esordi nelle giovanili della Sampdoria, un biondo centrocampista di grande corsa e personalità, tecnica e dinamicità al servizio del team assemblato da Luca Monteforte.

Da citare non solo per la rete anche la prestazione di Gulli, quella dell’esordiente Fasce e di Bulgarelli, estremo difensore anche lui del 2000 che ha saputo opporsi da par suo ai tentativi dei quotati avversari, rimasti in dieci negli ultimi venti minuti per l’espulsione di Cintoi; bravo in particolare il numero uno su una conclusione dalla distanza del bomber alto-atesino Mair, giocatore di caratura superiore ma ben francobollato nel corso della ripresa. Un punto importante ottenuto contro i piemontesi prima della scontro ancora casalingo di domenica prossima contro il Savona, in un derby che si preannuncia di grande interesse ed importante per portare altro fieno in cascina per l’undici genovese, attualmente nelle zone basse di una classifica dove in pochi punti sono racchiuse molte squadre.

Marco Ferrera

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.