Tarros Spezia, che peccato!

9

Svaniscono all’ultimo secondo e all’ultimo tiro le speranze della Tarros Spezia di tornare alla vittoria. Svaniscono al termine di una partita iniziata rincorrendo la Virtus Siena, riagganciata a circa 13 minuti dal termine, poi un ultimo tempino “ad elastico” ed una Tarros che negli ultimissimi minuti è riuscita a recuperare 6 punti ed è andata davvero ad un soffio dalla vittoria.

Se l’ultimo tiro fosse entrato nella retina, saremmo a parlare di una grande impresa, compiuta contro un’ottima squadra e dovendo fare fronte ad assenze che metterebbero in ginocchio ogni roster. Quel tiro non è entrato ed è ovvio che l’amarezza è tanta, ma non deve scalfire quanto fatto dai bianconeri.

Con l’ulteriore tegola di Loni che nei giorni scorsi non si è allenato a causa della febbre molto alta ed è sotto antibiotici, i bianconeri sono comunque riusciti a dimostrare grande maturità e tenere testa molto bene ad una ottima formazione.

La buona sorte, però, sembra in questo frangente proprio voltare le spalle alla Tarros e quell’ultimo canestro pare proprio sancirlo.

“Purtroppo un’altra partita persa a causa degli infortuni – sottolinea il Presidente della Tarros Danilo Caluri – Se avessimo avuto meno assenze, avremmo vinto. I ragazzi hanno dato tutto, peccato davvero. Siamo in continua emergenza, non solo non riusciamo a essere mai al completo, ma anzi si aggiunge sempre qualche problema. Speriamo che questa fase finisca presto. Sono sicuro che al completo potremmo toglierci grandi soddisfazioni, lo abbiamo dimostrato, anche stavolta, perdendo di un solo punto contro una grande squadra”.

La strada, sicuramente, è quella giusta, sperando che salute e buona sorte arridano presto.

Intanto, però c’è da fare fronte ad un altro impegno molto ravvicinato: la Tarros, infatti, tornerà sul parquet già domenica 17 novembre, contro Arezzo. Appuntamento, di nuovo, al PalaSprint: almeno il sostegno del pubblico ci potrà essere, per una squadra che sta dando davvero il massimo.

Spezia Basket Club Tarros – ASD Virtus Siena:  69-70 (14-24; 31-38; 52-50)
Spezia Basket Club Tarros: Cimarelli 4, Lauriola 0, Pipolo n.e., Dalpadulo 0, Kibildis n.e., Loni 5, Bertola n.e., Fazio 29, Petani 2,  Steffanini 2, Suliauskas 27.
ASD Virtus Siena: Bartoletti 6, Olleia 11, Imbrò 24, Ndour 4, Casoni 14,  Calvellini n.e., Bianchi 7, Sabia n.e., Cerpi 2, Braccagni n.e., Terni n.e., Bovo 2.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.