L’Iren Quinto aspetta la Roma. Luccianti: “Facciamo pesare il fatto di giocare in casa”

13

Sabato pomeriggio andrà in scena la seconda giornata del campionato di serie A1, con l’Iren Genova Quinto che dopo la beffa di Siracusa ospiterà alle Piscine di Albaro la Roma per il debutto casalingo. Fischio d’inzio alle 18, tifosi convocati già alle 17,45 per lo spettacolo prepartita.

Affronteremo una squadra forte – avvisa il tecnico biancorosso Gabriele Luccianti – Una squadra che l’anno scorso è andata ai play off e che alla fine è arrivata sesta. Hanno mantenuto quell’ossatura, hanno due stranieri di valore come Camilleri e Paskovic e un gruppo di giovani di qualità, tant’è che per due anni di seguito sono arrivati alle finali del campionato Under 20″. Quali armi userà dunque l’Iren Genova Quinto per provare ad avere la meglio? “Spero che i miei ragazzi abbiano voglia di riscatto dopo la gara in casa dell’Ortigia, dove sono arrivati tanti complimenti ma nessun punto – prosegue Luccianti – E poi dobbiamo fare capire che giocheremo in casa, davanti ai nostri tifosi che sono l’arma in più, l’ottavo uomo in vasca. Mi aspetto una piscina colorata e rumorosa. Noi dovremo metterci chiaramente il nostro, giocando con grinta e cattiveria, senza lasciare nulla al caso“.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.