Taglio del nastro per i nuovi campi di Ligorna, Molassana e Baiardo

24

Taglio del nastro dopo i lavori di rifacimento dei manti erbosi con materiale di ultima generazione al campo sportivo Ligorna di via Solimano, al campo sportivo F.M. Boero di Molassana in via Di Pino e al campo sportivo Strinati di via Mogadiscio.

Verranno invece conclusi entro la fine di questa settimana i lavori al campo sportivo Ferrando ‘Baciccia’ di via Prà, al campo sportivo Ceravolo in via Bartolomeo Bianco e al campo sportivo Monsignor Sanguineti in via Dei Ciclamini.

Gli interventi erano stati avviati a inizio settembre grazie all’accordo di programma da 1,9 milioni di euro firmato lo scorso 18 giugno tra Regione Liguria, Comune di Genova, Lega Nazionale Dilettanti – FIGC -Comitato Regionale Liguria e società sportive concessionarie (Molassana Boero, Ligorna 1922, Angelo Baiardo, Superba Calcio 2017, Athletic Club Liberi e Praese 1945).

Regione Liguria – spiega il presidente Giovanni Toti – ha investito 1 milione di euro dal Fondo strategico, riuscendo così a generare un investimento complessivo da quasi 2 milioni grazie a un’operazione congiunta con Comune di Genova, Lega nazionale dilettantiFIGC Liguria e società sportive: siamo convinti che lo sport sia un patrimonio prezioso per tutti i nostri ragazzi, e che sia loro diritto praticarlo in ambienti sani e in strutture sicure. La nostra amministrazione ha sempre posto grande attenzione allo sport, un fattore di aggregazione e socialità, ma anche uno straordinario generatore di sviluppo. Per questo sosteniamo le società sportive con interventi come questo, e allo stesso tempo lavoriamo per portare a Genova e in Liguria grandi eventi e manifestazioni sportive come abbiamo fatto con i Quarti di finale della Coppa Davis e la Final eight di Champions League di pallanuoto, appuntamenti di enorme rilevanza che danno prestigio alla nostra terra e che hanno riscontri economici e turistici importanti”.

Il Comune di Genova ha stanziato 500mila euro, mentre i restanti 400mila provengono, in parti uguali, dalle 6 società sportive che gestiscono i campi oggetto degli interventi.

“Su questi campi si allenano ogni settimana tremila persone, di cui 1990 tesserati del settore giovanile: abbiamo pensato a loro, quando abbiamo deciso di varare questa misura. Con questi lavori potranno allenarsi e giocare con una maggiore resa e sicurezza – prosegue Ilaria Cavo, assessore allo Sport di Regione Liguria – Questo è il risultato di un intenso e lungo lavoro amministrativo e di un rapido lavoro di rifacimento dei campi: i vecchi terreni di gioco sono stati rimossi, il sottostante terreno livellato, prima di procedere alla posa del manto erboso di nuova generazione”.

“Parallelamente a questo intervento mirato alle società calcistiche, reso necessario dalla situazione di emergenza di questi campi, abbiamo aiutato anche le società sportive delle altre discipline – aggiunge l’assessore Cavo – il 30 settembre scorso si è chiuso il bando con cui Regione Liguria ha messo a disposizione il fondo di garanzia per le associazioni sportive e società sportive dilettantistiche di ogni disciplina che necessitavano di effettuare interventi e attivare mutui: lo stanziamento di 1,5 milioni da parte di Regione a titolo di garanzia, ha permesso a 19 società di attivare investimenti per 2 milioni e 932mila euro. Se a questi si aggiungono i 500mila euro destinati agli interventi più piccoli delle Asd, nel complesso negli ultimi due anni, Regione Liguria ha stanziato 3 milioni di euro di cui hanno beneficiato 43 tra associazioni sportive e società sportive dilettantistiche: un segno della costante attenzione di Regione Liguria e di questa Giunta per lo sport”.

“Lo sforzo fatto da Regione, Comune, Lega Nazionale Dilettanti – FIGC Liguria e delle società sportive che hanno partecipato – precisa il sindaco di Genova Marco Bucci – è fondamentale per assicurare l’attività di tante associazioni e società sportive amatoriali che svolgono sul territorio un prezioso ruolo sociale essendo lo sport, ed il calcio in particolare, un importante fenomeno aggregativo. Genova continua ad avere grande attenzione verso lo sport: dai grandi eventi internazionali alla pratica amatoriale, vogliamo farci trovare pronti”.

“Il rifacimento dei terreni di gioco e la messa in sicurezza di questi campi ha dato una risposta concreta alle società che da anni sentivano la necessità di migliorare i propri campi sportivi – commenta Giulio Ivaldi, presidente LND – FIGC Liguria – I risultati sono sotto gli occhi di tutti e miglioreranno le condizioni in cui queste società e questi ragazzi potranno giocare e allenarsi, grazie soprattutto all’elevata qualità dei materiali utilizzati per il rifacimento dei manti erbosi. Si tratta di un risultato molto significativo per il panorama calcistico genovese”.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.