Sarzana travolgente contro Valdagno

79

Fuochi artificiali rossoneri e Credit Agricole travolge Valdagno. Stupenda prestazione di Credit Agricole Sarzana che rifila sette sberle ad un quotatissimo Valdagno che si presentava al “Polivalente’’ capolista del campionato con due vittorie sonanti.

Una gara incredibile dei ragazzi di Alessandro Bertolucci che hanno tenuto in soggezione i biancoazzurri di Juan Oviedo per tutti i 50 minuti. La palma del migliore va certamente a “Chicco’’ Rossi , autore di una tripletta e di una gara maiuscola. Stupendo il terzo gol personale con un’azione incontenibile. Tutti i rossoneri hanno giocato alla grande.  Serata magnifica e vittoria di prestigio. Valdagno rispedito a casa surclassato con un 7 a 3 che non ammette repliche. I rossoneri impongono il ritmo già nel primo tempo con un parziale netto di 4-0 e mettono in cascina tre punti importantissimi nella corsa per la salvezza. “Parlando con degli amici ho detto alla vigilia che non avrei firmato il pareggio per come vedevo i miei ragazzi e per la sete di rivincita che avevano dopo i torti subiti sabato scorso contro il Monza – commenta un presidente Maurizio Corona euforico a fine partita – solo un grande squadra e un grande gruppo è in grado di mettere sotto dei fuoriclasse come quelli del Valdagno. Se giochiamo da Sarzana possiamo vincere con tutte – continua Corona –  e non dobbiamo avere paura di nessuno, il nostro problema sono quelle pause in cui invece stacchiamo la spina come accaduto contro il Trissino, ma se noi invece rimaniamo concentrati, se giochiamo, se facciamo il nostro gioco, penso  che possiamo giocarcela con tutti e su questo concetto dobbiamo crederci tutti, squadra, dirigenti e pubblico. Poi il Presidente continua dicendo si stasera avevamo tutti una grandissima voglia, ci volevamo misurare con una squadra sulla carta molto più forte di noi,  una squadra che deve giocare per le prime posizioni, per vincere lo scudetto. Per noi era un test importantissimo, è chiaro che la sconfitta di Trissino, il pareggio contro il Monza in casa ci hanno dato una scossa e io vi garantisco che non eravamo dei fenomeni la passata stagione e non siamo neppure dei brocchi quest’anno. L’unico fenomeno vero lo abbiamo alla guida e questa è la nostra certezza. Abbiamo fatto degli errori nelle prime gare  – conclude Corona – errori che a inizio anno ci possono stare ma penso che quello che contraddistingue da sempre Sarzana è che nel momento di difficoltà  sappiamo sempre rialzarci e questa è la cosa più importante, uniti come un pugno, verso la serata  di gala più importante della nostra storia di sabato prossimo, quando arriverà il Barcellona, per dare battaglia fino all’ultimo secondo e fino all’ultima goccia di sudore. SUPER SARZANA, Valdagno annientato. Una tripletta di Chicco Rossi , insieme alla prima doppietta italiana di Garcia e gli acuti di Perroni e Borsi non hanno lasciato scampo a un avversario che si era presentato al Vecchio Mercato da leader della graduatoria. Primo tempo a dir poco meraviglioso della squadra di Alessandro Bertolucci.

Il Valdagno è stato annichilito per giocate tecniche, impegno, capacità di dare un indirizzo concreto alla partita e singole prestazioni. Ma veniamo alla cronaca mister Juan Oviedo arriva al Centro Polivalente con l’organico al gran completo e  schiera il suo starting-five titolare con Pallares e Cocco assieme alla coppia d’attacco composta dall’ angolano Centeno e dall’argentino Gimenez con Sgaria a difesa della porta e a disposizione Torner, Brendolin, Burtini, De Oro e il secondo portiere Bigarella. Bertolucci risponde con Corona, Perroni, Ipinazar, Borsi, Rossi. Che gli ospiti avrebbero vissuto una serata difficile si è capito subito.  Passano 52 secondi e Credit Agricole passa in vantaggio, Ipinazar pesca Rossi sul secondo palo e il “bomber” rossonero mette la sfera alle spalle di Sgaria. Ospiti scossi  e rossoneri che neppure due minuti dopo raddoppiano, tiro dalla grandissima distanza di Borsi, Sgaria respinge corto e Perroni trova il tap-in vincente per il 2 a 0. Immediata la reazione biancoazzurra con Corona chiamato agli straordinari e sempre sicuro in ogni intervento.

Le marcature strette e il pressing a tutta pista del tecnico sarzanese mettono in difficoltà la strategia del suo dirimpettaio di panchina ed ex grande portiere Juan Oviedo. E al 9’,57” i padroni di casa trovano la terza rete con Jeronimo Garcia bravo a finalizzare una stupenda azione di contropiede orchestrata assieme a capitan Borsi. Al 20’,03” rigore a favore dei padroni di casa per un fallo di pattino di Torner in area, si incarica della battuta Jeronimo Garcia ma Sgaria si oppone. A 2’,27” dal termine quarta rete per i rossoneri  combinazione Moyano – Rossi con quest’ultimo che mette la sfera alle spalle di Sgaria. Passano 15 secondi e un fallo su Torner in area viene punito con un tiro di rigore. Va alla battuta Torner ma Corona si supera e respinge, suggellando un primo tempo giocato in maniera suntuosa. Il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi con i rossoneri in vantaggio per 4 a 0. a

In avvio di ripresa, passano 50” e su una uscita difensiva Gimenez ruba palla e mette De Oro a tu per tu con Corona, il fendente dell’italo-argentino non lascia scampo all’estremo difensore rossonero. Ma la rete veneta è un fuoco di paglia. Al 34’,02” “show” di Chicco Rossi quando salta tutta la difesa valdagnese e fa secco Sgaria. Passano tre minuti e Jeronimo Garcia si accentra e dalla tre quarti lascia partire un missile che lascia di stucco Sgaria, portando il parziale sul 6 a 1. Passa un minuto e Valdagno commette il decimo fallo, tiro di prima per i rossoneri si incarica della battuta Moyano ma Sgaria para. Al 42’,14 espulsione di Cocco per un aggancio su Borsi tiro di prima a favore dei rossoneri affidato a Ipinazar ma Sgaria è super e para anche il secondo libero. Al 45’,11” Torner con una staffilata dal vertice dell’area toglie la ragnatela dal sette di Corona e porta il parziale sul 6 a 2, neppure il tempo di esultare che sei secondi dopo una conclusione accompagnata di Borsi sorprende Sgaria e riporta i sarzanesi a più cinque. A tre minuti dal termine Pallares trova il pertugio nell’area per battere Corona. Il suono della sirena chiude la gara con la vittoria dei rossoneri con il punteggio di 7 a 3.

Nel prossimo turno di Sabato 19 Ottobre per i rossoneri di Alessandro Bertolucci appuntamento con la storia  al Vecchio Mercato arrivano i “galatticos” del  Barcellona.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.