Trial: ultima tappa Tricolore con MC La Guardia a Ceranesi

58

Sarà il Motoclub la Guardia di Ceranesi, sabato 5 e domenica 6 ottobre, ad organizzare l’ultima prova dell’Italiano Trial di quest’anno. La location del Santuario, scelta per la logistica, partenza, arrivo e premiazioni, non a caso è nel Comune di Ceranesi così come il Pro Park, area permanente per la pratica del fuoristrada, al cui interno verranno sviluppate 11 delle 12 zone gara previste. Lultima sarà allestita al Santuario per gli oltre 100 piloti attesi e in questa sezione, alle 17 di sabato, verranno effettuate le prove a tempo per determinare l’ordine di partenza del giorno dopo tra le categorie TR1 e TR2.

Un servizio di navette totalmente gratuite, porterà il pubblico “in zona gara” facendo la spola tra il Santuario ed il Pro Park.

Il trasferimento di gara di circa 10 km, sarà quasi totalmente in fuoristrada e disegnato ad anello in modo da raggiungere le zone gara ed una volta effettuate permettere ai piloti di continuare per le successive senza incrociare altri percorsi. Anche se lo staff organizzativo conta soci che in oltre 35 anni di attività hanno “messo in piedi” manifestazioni  Trial a tutti i livelli, Sociali, Regionali, Monomarca, Italiano, Europeo e Mondiale, nell’area Pro Park non è mai stata organizzata una prova di Campionato Italiano trial Outdoor….bisognava colmare questa lacuna e il 6 ottobre sarà  fatto!

I volontari del Motoclub, stanno lavorando da mesi per realizzare le zone con passaggi nuovi e tecnici , visto il tipo di terreno, con varianti facilitate in caso di pioggia, per rendere selettive le sezioni, si stanno studiando i diversi  passaggi che saranno tracciati differenziati da  5 colori, giallo, gialloverde, verde. blu e rossi.

All’interno del Pro Park, troveranno inoltre posto le 6 zone per il Mini Trial con circa 30 partenti e tre giri da compiere all’interno dell’area. Tutto l’anno, ma non in concomitanza con la gara, anche i bambini potranno muovere i primi passi sulle mini moto da Trial messe a disposizione , che in sella alle moto elettriche, seguiti da Istruttori qualificati e con le specifiche protezioni indossate, possono fare le prime esperienze già da 5 anni.

L’area Pro Park denominata per anni “Scarpino” è situata in località Fossa Luea e da molti anni è il centro di incontro per gli appassionati del fuoristrada a 2 ruote, anche se ultimamente si è visto anche il 4×4 nella versione Trial. L’area aperta ai tesserati del Motoclub La Guardia, sorge su un vasto terreno caratterizzato da notevoli  dislivelli che aumentano le difficoltà nella conduzione dei mezzi, specialmente in caso di maltempo rendendo il  terreno pesante per un po’ di fango che si attacca alle ruote e non permette aderenza, se non sapientemente guidata, qui si fa la selezione …..e la discriminante è al naturale.

I partecipanti attesi sono circa 130 che con gli accompagnatori, meccanici, team manager, direttori sportivi, Portano alla considerevole cifra di 450 persone a cui aggiungere Autorità, Vip, Sponsor, addetti ai lavori per un totale di circa 600 presenze, pubblico escluso. Già da adesso tutti i posti disponibili al Santuario per il pernottamento, sono  esauriti.

L’evento sarà caratterizzato, oltre che dalla gara vera e propria, anche dalla premiazione di gara e della finale del Campionato. Per ridurre l’attesa durante le numerose premiazioni, si è pensato di consegnare i riconoscimenti al sabato pomeriggio dopo le 18 nella sala Blu che ha una capienza di 300 posti a sedere così facendo ci sarà più tempo per premiare i piloti alla domenica.

Le aziende e gli importatori, metteranno in esposizione i modelli 2020 delle moto da loro costruite e/o importate esposte nella sala Blu già dal sabato per il piacere degli appassionati che potranno avere, a portata di mano, le moto dei Campioni del Trial Nazionale.

“L’impegno è notevole ma la voglia di fare è intatta come se fosse una delle prime gare, anche questa verrà affrontata con la determinazione che distingue la nostra Regione; due giorni da passare in compagnia nel Circus del Trial Nazionale è un occasione da non perdere” fa sapere il Motoclub la Guardia. 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.