I genovesi Porro e Leoni campioni mondiali Under 19

80

Due genovesi sul tetto del mondo. La Superba della pallavolo esulta con Paolo Porro e Luca Leoni, campioni del mondo con l’Italia Under 19 in Tunisia.

E’ un’impresa che mancava da 22 anni e in mezzo al campo a festeggiare c’era un signore che di nome fa Julio Velasco. Per questo fa ancora più effetto vedere nel cuore dei quell’abbraccio ebbro di gioia il palleggiatore genovese Paolo Porro, cresciuto nella Colombo Volley e oggi lanciatissimo a Treviso. E’ stato premiato miglior regista del Mondiale. Una ciliegina sulla torta già straordinaria, anche grazie a Luca Leoni, vice-allenatore del gruppo che è stato per molti anni il Selezionatore della Rappresentativa Maschile del comitato ligure Fipav di Anna Del Vigo.

“E’ un successo straordinario – commenta a caldo la presidente Del Vigo – e tutta la pallavolo ligure festeggia. Complimenti di cuore a Paolo e Luca. Hanno fatto qualcosa di eccezionale”.

A soli 17 anni, Paolo Porro ha trascinato l’Italia sul tetto del Mondiale Under 19. Estro, rapidità e grande talento per Paolo che si fa apprezzare ogni giorno dagli addetti ai lavori. Una crescita straordinaria, culminata quest’anno anche con lo scudetto vinto a Treviso in campo giovanile. Premiati anche gli altri azzurri Rinaldi, miglior schiacciatore e Mvp del Mondiale e Cianciotta, miglior centrale.

Gli azzurri allenati da Vincenzo Fanizza e Luca Leoni hanno superato nella finalissima la Russia con il punteggio di 3-1. Una cavalcata fantastica degli azzurrini che vincono tutte le gare e impressionano per il livello di gioco mostrato. In semifinale il netto 3-0 all’Egitto, gara che sulla pagina facebook della Colombo Genova Volley ha superato i 15.000 contatti. “Improvvisato” ma perfetto il commento tecnico di Simone Porro, fratello di Paolo e, insieme a Luca, protagonista di una triade di pallavolisti che rendono orgogliosi papà Fabio e mamma Barbara, in Tunisia per festeggiare al fianco del primogenito.

Prima dell’Egitto era toccato al Giappone subire la lezione azzurra (3-0) e negli ottavi stesso risultato contro Cina Taipei. Tutto facile (all’apparenza) anche grazie al primo posto conquistato nel girone dove l’Italia ha vinto quattro partite su quattro. Dopo il successo inaugurale al quinto set sulla Bulgaria, Porro e compagni hanno battuto nettamente la Repubblica Ceca, la Colombia e l’Iran.

Una cavalcata trionfale, seguita da vicino dal guru della pallavolo mondiale Julio Velasco, oggi responsabile del settore giovanile azzurro. Una buona notizia per la pallavolo italiana che ha qualificato entrambe le nazionali alle Olimpiadi di Tokyo ma ora, anche grazie ai genovesi Porro e Leoni, può già guardare con fiducia anche a Parigi 2024.

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.