35° Rally della Lanterna: 31 agosto e 1 settembre a Santo Stefano d’Aveto

440

Il Rally della Lanterna taglia il traguardo della trentacinquesima edizione e si prepara a  farlo in Val d’Aveto, un magnifico territorio che, dopo aver ospitato l’omonima Ronde, ha offerto una nuova casa ed una nuova linfa vitale alla gara genovese valida quest’anno per la Coppa Italia Rally Zona 2. 
Il sodalizio tra la Lanternarally ed il team locale del Gruppo Sportivo Allegrezze va avanti a gonfie vele e la collaborazione con il territorio è massima, grazie anche al supporto dell’amministrazione locale e dell’ACI Genova: un esempio di promozione turistica legato ad una competizione rallistica quasi unico sul panorama nazionale.

Tra il 31 agosto ed il primo settembre Santo Stefano d’Aveto sarà, come di consueto, presa d’assalto dai rallisti e da un gran numero di spettatori, che non perderanno l’occasione di unire alla loro passione per i motori qualche giorno di vacanza e relax tra le vette dell’Appennino Ligure.
Confermato il format su due giorni, con le prime prove speciali che saranno disputate nel pomeriggio del sabato e con la novità assoluta di una prova serale che precederà il riordino notturno. La nuova speciale, molto vicina a Santo Stefano, sarà improntata sullo spettacolo ed offrirà ampi spazi in sicurezza per il pubblico. La prova serale sarà intitolata alla memoria di Ugo Monteverde, colonna portante del Gruppo Sportivo Allegrezze nonché uno dei principali promotori del Rally in Val d’Aveto, la cui recente e prematura scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile. “Il ricordo di Ugo ci ha spinti ad andare avanti, anche se sarà durissima senza di lui. Organizzeremo un Trofeo dedicato alla sua memoria e la prova speciale del sabato sera porterà il suo nome” – fanno sapere dall’organizzazione locale.

Il sabato sera, inoltre, verranno messi in palio dei premi speciali da distribuire principalmente tra le classi minori, un’iniziativa interessante, rivolta specialmente agli equipaggi più giovani e talentuosi.
Nessun cambiamento invece per la giornata di domenica, che vedrà ripetersi tre volte la classica prova speciale del Monte Penna, una delle università del rallismo ligure, che richiama ogni anno migliaia di appassionati e che ha sempre permesso ai piloti con le migliori doti di mettersi in mostra.
L’edizione numero 34 fu vinta da Muaro Miele e Luca Beltrame su Citroen DS3 WRC, che proprio sulla prova del Penna recuperarono il distacco dalle sorprendenti vetture R5, velocissime il sabato pomeriggio. Sul podio salirono il francese Anthony Puppo (Skoda Fabia R5) ed il vincitore dell’edizione 2017 Alessandro Gino, su Ford Fiesta WRC.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.