Sabato e domenica al Porto Antico il Memorial Ruggero Piazza

139
banner_696x100genoasamp

Anche quest’anno Genova ospiterà un Torneo Nazionale di Bridge presso il Centro Congressi dei Magazzini del Cotone, nella meravigliosa cornice del Porto Antico.

Il Memorial Ruggero Piazza, Torneo Nazionale a Coppie organizzato dal Circolo Bocciofila Lido di Albaro, giunge quest’anno alla sua sesta edizione; e, grande novità, viene affiancato dal Primo Torneo nazionale a squadre “Città di Genova”. Centinaia di giocatori provenienti da tutta Italia arriveranno a Genova nel weekend del 6 e 7 luglio per partecipare all’evento che sta ormai consolidando un rango prestigioso fra i molti tornei nazionali che si disputano in Italia annualmente.

Pierangela Delonghi, presidente del Comitato Regionale Bridge della Liguria, dichiara: “E’ importante che le due manifestazioni nazionali che si svolgono nella nostra regione (l’altra è il torneo di Chiavari) crescano e catturino nuovi consensi che potremo sfruttare in termini di diffusione di un gioco così importante per lo sviluppo delle facoltà logiche in ogni età”

Il torneo a coppie, che si disputerà sabato 6 luglio con inizio alle ore 14 è intitolato alla figura di Ruggero Piazza, presidente e leader carismatico del club per decenni, poi presidente ligure FIGB, scomparso prematuramente nel 2013.

Il torneo a squadre è invece il nuovo nato e tutti i giocatori genovesi si augurano che cresca bello e vigoroso, considerando che da oltre trent’anni non si disputava un torneo nazionale a squadre a Genova, e questo era un peccato considerando che molti dei migliori giocatori di bridge italiani sono e sono stati genovesi. E’ genovese ad esempio Andrea Buratti, il vincitore dell’edizione dell’anno scorso in coppia con Monica Aghemo; Buratti fu unanimemente riconosciuto come il miglior giocatore ai campionati mondiali seniores di due anni fa a Lione, nei quali l’Italia conquistò la medaglia di argento.

Questo nuovo torneo si è voluto dedicarlo alla città di Genova: una dedica particolarmente sentita, dopo le terribili ferite che ha sofferto. E ci piace, ci sembra benaugurale per tutti questa coincidenza temporale fra lo svolgimento del torneo e la realizzazione di passi fondamentali per la ricostruzione. Ripartire dunque si può, a tutti i livelli, nelle minime cose come nelle massime. La partnership con il Porto Antico giunge al secondo anno. Fortemente voluta dal presidente uscente, Giorgio Mosci, si è consolidata quest’anno con il nuovo team, e tutto lascia pensare che bridge e Porto Antico siano destinati a fare molte cose insieme, in futuro. Anche perché il bridge sta oggi conoscendo nuova vita, gli iscritti e i simpatizzanti sono tornati a crescere dopo anni di declino… e a decrescere come età media dei partecipanti: oggi molte scuole di ogni ordine e grado prevedono corsi facoltativi di bridge.

Il bridge è un gioco di logica e partnership, fondamentale nello sviluppo di un giovane: non certo solamente un gioco di carte, tanto è vero che viene riconosciuto dal CONI come “sport della mente”. Bill Gates, appassionato di bridge, dichiarò: “Il Bridge richiede logica e supporta sfide mentali…… quel tipo di acutezza mentale si addice a qualsiasi cosa tu voglia fare di eccellente”.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.