Festa a Boissano per i Tricolori Libertas

66

Si conclude con un grande successo organizzativo la 66° edizione dei Campionati Italiani promossi dal Centro Sportivo Nazionale Libertas presso l’impianto sportivo intercomunale di Boissano in questo torrido week end di fine Giugno. 

Il Prof. Luigi Musacchia Presidente del CNS Libertas, il suo Vice Renzo Bellomi ed il responsabile nazionale per il settore atletica Alessandro Alberti hanno condiviso apprezzamenti molto lusinghieri sia per l’impianto che per la gestione complessiva dell’evento. Ed esprimendo oltre al ringraziamento agli Enti pubblici (Fondazione Agostino De Mari e Comuni cui fa carico l’onere della gestione della struttura) anche la chiara intenzione di ulteriori opportunità di utilizzo dell’impianto per eventi a carattere nazionale.

Le formazioni di casa (Atletica Arcobaleno Savona, gestore dell’impianto) ed Atletica Run Finale Ligure (operativa presso l’impianto nell’ambito giovanile) oltre a garantire (con il supporto degli encomiabili volontari del Boissano Team) una organizzazione impeccabile hanno recitato il ruolo dei protagonisti assoluti anche su pista e pedane.

Infatti, nelle classifiche per Team, la formazione savonese del Presidente Santino Berrino ha dominato nell’ambito assoluto, mentre nel contesto giovanile a primeggiare è stato il team finalese guidato dal Presidente Marco Fregonese.

Tra i singoli citiamo i successi dei giovani Run Finale Davide Di Crescenzo (primo nei 60 ragazzi in 8.59) e Margherita Accame (per lei ottimo 2.80 nell’asta).

Passando al settore assoluto “spallate d’oro” nel giavellotto. Denis Canepa supera la barriera dei 65, portando il personale a 65.03. Non è da meno Silvia Di Gioia che frantuma il muro dei 40 (40.87 la miglior misura) e si impone nella gara allieve.

Luca Biancardi festeggia a suo modo la conclusione degli esami di maturità. Salta in macchina dopo gli orali, indossa le scarpe chiodate e mette lì un 100 con una fase lanciata da paura: 10.86 il crono che lo lancia verso un mese di luglio interessante.

Erano attesi e non hanno deluso i marciatori: splendida Arianna Pisano che chiude i 5 km in 26.54.75. Non è da meno il master 70 Ino Abbo che si aggiudica il titolo al passo di 32.59.94.

Belle notizi per l’Arcobaleno anche dalla pedana del salto in lungo assoluti, con una doppietta su misure d’eccellenza: si impone Lorenzo Zanona con 6.90, secondo è Michele Marchiori con 6.70.

Doppietta nei lanci allievi per Gabriele Viola (oro sia nel martello con 27.56 che nel giavellotto con 31.35).

Nei 1.500 successo tra le allieve per Aurora Tagliafico in 5.40.87, mentre tra gli assoluti Andrea di Molfetta vince con margine in 4.17.67.

Un ulteriore titolo italiano se lo aggiudica Greta Ratto imponendosi nei 400 ostacoli Allieve in 1.14.14.

Neanche il tempo di prender fiato e siamo già arrivati al primo appuntamento di Boissano Atletica Estate 2019, abbinato al progetto Community Italian Riviera: ancora “calde” le pesane e la pista per questo evento in programma martedì 2 Luglio. Oltre 500 atleti iscritti.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.