Poznan: quinto l’otto dei genovesi, sesto Mirabile

28

Si chiude con un quinto e un sesto posto l’esperienza dei vogatori liguri in Coppa del Mondo a Poznan. L’otto, con in barca capovoga Davide Mumolo (Fiamme Oro-ElpisGenova), poi il finanziere Paolo Perino (cresciuto nella Sportiva Murcarolo) e Cesare Gabbia (Marina Militare-Elpis Genova), si qualifica alla finale, eliminando la Polonia nel recupero, e poi gareggia ad alta intensità per duemila metri nell’ultimo atto della competizione. Sesto posto per la barca dei tre genovesi, ma a differenza degli Europei di Lucerna con un divario decisamente diminuito dalle principali potenze dell’Ammiraglia mondiale. Quattro secondi di distanza dal Canada, medaglia di bronzo con Nuova Zelanda  e Australia, quarta e quinta, molto vicine. Vince la Germania. Segnali di crescita a meno di due mesi dai Mondiali di Linz con i palio, in questa specialità, 5 pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Ora Mumolo, Gabbia e Perino affronteranno un nuovo raduno a Piediluco a partire da domenica prossima. Termina al quinto posto, nel singolo PR2, la finale di Gian Filippo Mirabile, alfiere della Sportiva Murcarolo. Davanti a lui gli avversari di Olanda, Canada Ucraina e l’azzurro Daniele Stefanoni.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.