A Priaruggia la seconda edizione di “Spazzapnea”

28

Domenica 23 giugno, dalle ore 9.30, sulla spiaggia di Priaruggia a Genova Quarto e nello spazio di mare antistante si svolgerà la 2a edizione di “SPAZZAPNEA – Operazione fondali puliti”, gara nazionale di raccolta differenziata subacquea finalizzata a raccogliere la maggior quantità possibile di spazzatura in mare e sul litorale.

Diventata appuntamento ufficiale dell’Apnea Academy fondata da Umberto Pelizzari ed inserita nella campagna #StopPlasticPollution di WWF Italia, la competizione sportivo-ecologica è patrocinata dal Comune di Genova e dal Municipio IX Levante ed è organizzata dall’Asd Apnea Center (scuola di formazione di Genova per le attività subacquee in apnea) in collaborazione con la Società Pescatori Sportivi Priaruggia che garantirà il corretto svolgimento della manifestazione e la costante assistenza agli atleti mettendo a disposizione molte imbarcazioni. Amiu, Croce Rossa Italiana, Guardia Costiera e Società Sportiva Vignocchi garantiranno l’assistenza logistica e la sicurezza.

La gara, che inizierà alle 9.30 dopo il raduno degli atleti previsto alle 8.30, durerà tre ore; saranno ammessi un massimo di 150 partecipanti che saranno dotati di guanti e borse per la raccolta. La manifestazione è aperta a tutti ed ogni partecipante sarà coperto da assicurazione RC

Ogni squadra, dotata di attrezzatura specifica come ad esempio guanti, acqua e borse per la raccolta, fornita da Cressi, Lowrance, Osculati, Cambiaso Risso Group, Acqua S.Anna, Petercom, SkullPhoto, Vegetal Progress, sarà composta da tre persone con diverse possibilità di configurazione, ad esempio tre apneisti, oppure due apneisti ed un raccoglitore a terra oppure da tre raccoglitori a terra, che potranno quindi spingersi dai Bagni Liggia alla spiaggia libera del Bai. Sarà a tutti gli effetti una gara di pesca il cui bottino sarà costituito dai rifiuti che le squadre riusciranno a trovare sul fondale marino e sulle spiagge. Per prelevare dal fondo i rifiuti ingombranti sarà presente anche una squadra di sommozzatori.

A conclusione della sfida si festeggerà con un buffet offerto a tutti i partecipanti. Successivamente inizierà il conteggio per ciascuna squadra, ogni tipologia di rifiuto avrà un punteggio basato sul tempo necessario per lo smaltimento dello stesso in mare e verrà prelevato e differenziato da Amiu. Queste saranno le valutazioni: sigarette 200 punti ogni etto raccolto, batterie/pile 100 punti ciascuna (raggiunte 5 bonus 200 punti), vetro 100 punti ogni chilo, oggetti di metallo 100 punti ogni chilo, oggetti e reti in plastica e vetroresina 500 punti al chilo, materiale non citato e difficilmente caratterizzabile 50 punti al chilo; i rifiuti ingombranti avranno un punteggio fisso: batterie di auto o moto 500 punti ciascuna, copertoni di auto o moto 300 punti l’uno, altri di tipo diverso in legno, ferro, ecc. è previsto un bonus di 200 punti al pezzo.

Le aziende Cressi, Lowrance, Osculati, Cambiaso&Risso Group, Petercom, SkullPhoto, Vegetal Progress garantiranno l`assistenza logistica con attrezzature per la raccolta e con i premi per i vincitori.

SPAZZAPNEA offrirà anche l’occasione di partecipare ad attività collaterali che, in attesa della premiazione prevista alle 16, si svolgeranno nel pomeriggio:

Laboratorio didattico: Da dove arriva la plastica che troviamo in mare? Quanta ce n’è? Di cosa è fatta? Che dimensioni ha? Quanto rimane in mare? Che effetti ha?

Il laboratorio sarà un viaggio interattivo per comprendere ciò che spesso giudichiamo ma che sovente non conosciamo della plastica e delle sue complesse interazioni con il nostro pianeta. Con gli occhi e gli strumenti dei ricercatori ci addentreremo nell’articolato ciclo della plastica per scoprire l’ignaro ruolo che ognuno di noi ricopre nel processo che sta inquinando gli oceani, e per aumentare la consapevolezza riguardo alle azioni utili a modificare quanto prima questo andamento. È organizzato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per lo studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino – CNR-IAS con Francesca Garaventa, Roberta Minetti e Veronica Piazza.

Lezione di apnea: a cura di Apnea Center, scuola di formazione per le attività subacquee in apnea: perché trattenere il respiro?

Science Show: momento divulgativo introdotto da Marina Minetti, conduttrice di Radio Italia e apneista, con Francesca Garaventa del CNR – IAS Istituto per lo studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino.

Scrivendo un’email all’indirizzo spazzapnea@gmail.com è possibile avere tutte le informazioni e, sino a venerdì 21 giugno, anche iscriversi alla competizione. Per ulteriori dettagli è possibile contattare Paolo Acanti, presidente dell’Asd Apnea Center, al numero telefonico 3474910446.

Quest’anno “SPAZZAPNEA – Operazione fondali puliti” si svolgerà in contemporanea anche a Bari, Catania, Civitavecchia, Marina di Camerota e Peschiera del Garda.

«Siamo molto felici che il successo di questa iniziativa possa rinnovarsi anche quest’anno– dichiara il consigliere comunale con delega allo Sport Stefano Anzalone . La seconda edizione del campionato italiano di raccolta della “rumenta” in apnea è un’iniziativa particolarmente lodevole iniziativa per il grande significato che vuole trasmettere attraverso lo svolgimento di una disciplina sportiva ligure d’eccellenza. Mantenere pulito il nostro mare e le nostre spiagge è infatti un impegno che esalta il valore del nostro senso civico».

«Sensibilizzare tutti i cittadini e le nuove generazioni sul tema dell’inquinamento del mare e delle spiagge ha un valore sempre più importante – commenta Matteo Campora, assessore comunale all’Ambiente -. Spazzapnea è un’iniziativa sportiva originale e innovativa, un lavoro in team che sottolinea quanto ambiente e attività sportiva siano due elementi indissolubili. Ringrazio gli organizzatori e tutti coloro che parteciperanno a questo evento».

«Si tratta di un’iniziativa a carattere sportivo davvero originale e coinvolgente che ha anche la peculiarità di lanciare un importante messaggio di sensibilizzazione. – dichiara Ilaria Cavo, assessore allo Sport e alla Cultura di Regione Liguria – È fondamentale dare vita a eventi innovativi che siano portatori di messaggi positivi, come nel caso di Spazzapnea. Il rispetto dell’ambiente e la cultura della sostenibilità sono fondamentali, in particolar modo per i territori come il nostro che vivono di mare e di attività ad esso collegate. Tutti hanno bisogno di conoscere approfonditamente il tema dell’inquinamento ambientale. I più giovani, nello specifico, stanno lanciando un grande campanello d’allarme e non possiamo lasciare inascoltate le loro richieste: è significativo che le nuove generazioni abbiano preso a cuore una tematica così centrale per il futuro del nostro pianeta e noi come autorità dobbiamo fare la nostra parte perché questo messaggio si diffonda nella maniera più capillare possibile».

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.