Nasce “Gulf Race” con Palmaria Island, Coppa Byron e Trittico santerenzino

476

Nasce quest’anno “Gulf Race”, il nuovo circuito composto dalle tre gare di nuoto di fondo che si svolgono nel Golfo della Spezia: Palmaria Island, Coppa Byron e Trittico natatorio santerenzino. La sinergia di 3 gare FIN e di 3 team (RN La Spezia, Lerici Sport, Trittico Santerenzino) consegna questo circuito, in cui i migliori atleti si sfideranno per il titolo di re e regina del Golfo. 

Un premio che nasce sotto l’egida della Federazione Italiana Nuoto Ligure, ispirato dalla volontà di valorizzare il Golfo dei Poeti e la sua principale risorsa, il mare, puntando sul nuoto in acque libere, uno sport in crescita e sviluppo costante.

Ogni anno nel periodo estivo si apre il circuito nazionale competizioni in acque libere della Federazione Italiana Nuoto: all’interno delle gare, che si svolgono in tutto il territorio nazionale, solo questo specchio acqueo garantisce una varietà di percorsi nuoto (attraversate, circumnavigazioni, anelli costieri) uniti ad uno splendido e variegato contesto ambientale di alto interesse paesaggistico. Per questo motivo nasce l’idea di dare risalto a questa peculiarità del territorio creando “Gulf Race”.

La competizione inizia il 16 giugno con la “Palmaria Island”, quando circa 400 atleti gareggeranno intorno all’isola Palmaria, lungo percorso di circa 3km.  Il 7 luglio si terrà la 38° edizione della “Coppa Byron”, un pezzo di storia delle manifestazioni natatorie in mare a livello nazionale, con circa 350 atleti tra master ed agonisti a sfidarsi nella traversata del Golfo della Spezia, da Porto Venere a Lerici.

Il circuito si concluderà il 24 agosto con il “Trittico Natatorio”, edizione ormai ultraventennale di una gara che si svolge nelle antistanti acque San Terenzo, ai piedi del suggestivo Castello.

Ogni singola manifestazione avrà la sua premiazione come di rito, mentre il titolo di vincitore del “Gulf Race” verrà assegnato nella suggestiva terrazza del Castello di San Terenzo al termine della premiazione dell’ultima gara.

Gli atleti che parteciperanno nel complesso saranno, secondo le previsioni, oltre mille: calcolando la presenza di staff, famiglie e appassionati le presenze complessive sono stimate in circa 2000 persone, che alloggeranno nelle località del Golfo, con rilevanti ricadute turistiche e commerciali.

“Regione Liguria sostiene con convinzione il progetto Gulf Race, che nasce quest’anno per riunire sotto lo stesso marchio tre diverse competizioni: la Palmaria Island, la Coppa Byron il Trittico Natatorio. – afferma Ilaria Cavo, assessore allo sport di Regione Liguria – Le singole manifestazioni avranno il loro vincitore, ma solo la prestazione complessiva nel circuito delle tre competizioni consentirà di eleggere il Re e la Regina del Golfo. Una formula nuova, appassionante, che regala una nuova linfa alla manifestazione, creando un coinvolgimento sempre maggiore anche degli spettatori. Gulf Race mira a educare ai valori dello sport, a garantire un alto livello di agonismo e una sana competitività, senza tralasciare la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente. Sono sicura che la manifestazione raccoglierà un grande successo di pubblico e partecipazione e che possa costituire anche un volano importante per il turismo, mostrando a tutti la bellezza della nostra regione”. 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.