Campionato di società: prova bagnata a Boissano

36

Sabato 18 e domenica 19 maggio , in giornate difficili climaticamente, Boissano ha ospitato la seconda prova dei societari allievi e allieve e il campionato di società cadetti. In luce ancora una volta Davide Costa (Cus Genova), che ha vinto nel martello allievi con 68.33, non troppo distante dal record ligure. Poi Riccardo Berrino (Cus), che si è imposto nei 110 hs con 14”61 (-0.9). La Trionfo Ligure allieve (Salvio-Gorlani-Romei-Ferrari) ha vinto in 50”83 dopo bel confronto con il Cus (Marrè Brunenghi-Ponsicchi-Rocchi-Guidarini), 51”24. Nei 100 femminili Aurora Greppi (Cus) ha vinto con 12”74 (-2.7); nei 200 affermazione di Marella Toblini (Arcobaleno) con 26”10 (+1.0). Negli 800 Aurora Bado (Arcobaleno) ha colto il primo posto in 2’24”12. Nei 100 hs primo posto di Martina Marrè Brunenghi (Cus in 15”14 (+0.1). Per quanto riguarda le gare cadetti, vittoria di Giulia Velka Corsolini (Trionfo Ligure) nei 3 km di marcia in 15’28”94; Nei 1000 m maschili affermazione di Cesare Brioli (Duferco Spezia) in 2’44”63. 

Ed in vero il week end è stato sicuramente freddo ed umido, impedendo ai giovani atleti di realizzare prestazioni ottimali e costringendo gli organizzatori dell’evento ad un impegno ulteriore, gratificato comunque da una intensa partecipazione (in particolare la domenica con oltre 300 atleti in gara).

Per quanto concerne l’Atletica Arcobaleno Savona la doppia tornata di gare del Campionato di Società dedicato ad allievi ed allieve si conclude con una bella affermazione della formazione femminile che realizza un punteggio molto alto (oltre 13.100 punti) che lascia aperta anche la speranza ad una non impossibile qualificazione per la finale A (migliori 12 club in Italia…). Gli allievi non sono altrettanto bravi pur recuperando parecchio in questa seconda fase: il punteggio finale è di poco superiore ai 10.700 punti, vale la 4° piazza in regione e non lascia troppe illusioni rispetto al passaggio alla fase interregionale.

Andiamo a vedere chi nella compagine savonese è riuscito ad andare a podio in questa due giorni.

Partendo dalle Allieve Marella Toblini si conferma in buona condizione aggiudicandosi i 200 in 26.10. Aurora Bado si impone sugli 800 in 2.24.12, con Federica Marelli che realizza 2.26.99 e chiude in terza posizione. Vittoria per la giovane sanremese Chiara Cugge (all’esordio in canotta Arcobaleno) nel peso, con la buona misura di 10.25. Clara Degni si aggiudica il martello con 39.51 ed è seconda nel peso con 26.19. Ritorna in gara Silvia Di Gioia nel giavellotto: ottima la misura di 37.39 che le vale la vittoria. Affermazione anche per Alessia Biale nella 5 km di Marcia, gara conclusa in 29.41.85.

Al 2° posto la 4×400 in 4.15.99, con Marta Viglino Aurora Bado Sara Bonacini e Marella Toblini.

Infine altre due medaglie di bronzo arrivano da Laura Gavino (terza nell’alto con 1,35) e Francesca Gotti (analogo piazzamento nel triplo con 8.72).

Tra gli allievi Arcobaleno unica affermazione Arcobaleno per Thomas Marello che si impone nel lungo con un miglior salto di 6 metri esatti.

Conquistano l’argento Andrea Lavagna sui 400 (53.51), Leonardo Musso sui 400 ostacoli (59.08), Nicolò Saettone nel salto con l’asta (3.40), la 4×100  (con Fabbri Morando Marello Lavagna) in 47.24 e la 4×400 (con Zunino Alessio Musso Saettone e Lavagna) con 3.47.33.

Al terzo posto troviamo Damiano Vottero nel giavellotto (miglior misura di 31.37) e la seconda formazione schierata nella 4×100 (Kurbalaj-Morano-Pone-Morandi).

Commento ripreso da sito “Corriliguria” di Danilo Mazzone

Condividi
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.