La Mameli è viva. Che storia !

109

La gloriosa Società Sportiva Nicola Mameli riparte per opera di un gruppo di appassionati, che comprende ex presidenti come Antonio Campanini, Carlo Massa, massimo dirigente nell’anno del centenario, Franco Maria Cucinotta e atleti di un passato non troppo lontano come Mirko Staltari ed Andrea De Lucis.

Tutti hanno fatto parte della società prima del 2005, hanno partecipato all’asta fallimentare, acquisendo a pieno titolo il “marchio” e di fatto costituito la “nuova” ASD SS Nicola Mameli 1904, in continuità con la vecchia. L’obiettivo è far ripartire l’attività in vista della prevista riapertura della piscina nel 2021. «Intendiamo ricominciare a livello assoluto e giovanile. Per iniziare dobbiamo dare una struttura alla società» ha spiegato Campanini.
La Mameli non è semplicemente una squadra per Voltri, è un modo di essere. La sezione pallanuotistica venne inaugurata nel 1912 e nel 1914 disputò il suo primo campionato italiano. Ha avuto tanti campioni, solo per citarne due, Lello Steardo e Paolo Ragosa.
Il rapporto con il quartiere è sempre molto forte e, non a caso, Sabina Carlini, direttrice delle Biblioteca Civica “Rosanna Benzi”, ha pensato di dedicare un angolo della struttura a coppe, trofei, costumi di un tempo, la prestigiosa medaglia d’Oro del CONI assegnata al Merito Sportivo, libri ed una serie infinita di fotografie, la maggior parte provenienti dall’archivio personale di Carlo Massa e Mauro Fabiano.

L’ufficialità è stata data tramite una conferenza stampa lo scorso 13 maggio in un noto locale del centro cittadino. Presenti per la “nuova” Mameli il neo Presidente Antonio Campanini, il Prof. Andrea Piccardo (consigliere e medico sociale), Sabina Carlini (direttrice della Biblioteca “Rosanna Benzi” di Voltri), Tomaso Pizzorno (decano dei pallanuotisti voltresi), Filippo Tassara (consigliere e allenatore di nuoto professionista) e l’ex atleta e giornalista incaricato delle relazioni con i media Luigino Puppo.

E per festeggiare il ritorno della Mameli 1904, è stata organizzata per venerdì 17 maggio una mezza giornata dedicata alla storia societaria, proprio nella sala conferenze della biblioteca Benzi. Questo il programma: ore 18.00: Introduzione all’evento (Sabina Carlini, direttrice Biblioteca Civica) e saluto delle Autorità; ore 18.25: Tavola rotonda con A.F.Campanini, M.Fabiano, C.Massa, T.Cillan Pizzorno, A.Piccardo, L.Puppo e F.Tassara; ore 18.40: “La SSN Mameli e Voltri, un legame indissolubile (Andrea Piccardo, socio SSN Mameli); ore 19.00: “La SSN Mameli, la storia sportiva, i Campioni dell’altro ieri e di ieri” (Mauro Fabiano, socio  SSN Mameli);  ore 19.15: “Il ruolo sociale di una Società Sportiva come la Mameli” (Filippo Tassara, socio  SSN Mameli); ore 19.30: “115 anni di Mameli..l’evoluzione della pallanuoto attraverso i media” (Luigino Puppo, socio SSN Mameli); ore 19.40: “Storia recente con un ipotesi di futuro!” (Antonio Francesco Campanini, presidente SSN Mameli).

Durante l’evento saranno proiettate immagini curate dal socio Carlo Massa. A fine manifestazione, seguirà un rinfresco per tutti gli intervenuti. “La partecipazione – ha detto il Prof. Andrea Piccardo – è naturalmente gratuita. Voltri deve tornare ad appropriarsi della sua società di riferimento!”. Il chairman della serata sarà Tomaso “Cilian” Pizzorno, un ragazzo e poi un uomo che ha vissuto in prima persona l’80% di quanto verrà raccontato. “Per noi – ha concluso il Presidente Campanini – la figura di Tomaso ha un valore oltre che storico e di  indubbio merito sportivo, di correttore e amplificatore dei momenti storici che verranno ricordati”.

Appuntamento quindi a Voltri il 17 maggio nel tardo pomeriggio, per festeggiare il ritorno della vecchia cara e tanto amata “SS Mameli”.

Condividi
Michele Corti
Nato a Genova il 7 giugno 1973, ho iniziato a scrivere di sport a 16 anni. Poi e' arrivata la tv, quindi il web e infine la radio. Ho fondato www.liguriasport.com e www.genoasamp.com nel 1998 e ideato nel 2000 il progetto www.stellenellosport.com per valorizzare lo sport in Liguria.