Meeting “Citta’ della Spezia”: spettacolo in pista e sugli spalti

123

Il meteo ha avuto riguardo, destinando una finestra di cinque ore senza pioggia e assecondando uno scenario e un’epilogo per palati fini dell’atletica.

Giusto cosi’. Perche’ la pedana del martello e’ stata giustamente umida e scorrevole per permettere al mitico Marco Lingua di siglare la miglior prestazione italia dell’anno con metri 73,64. Ad Aprile e’ un punto di partenza notevole.

Poi, l’assenza di vento seppur appesantita da una consistente umidita’, permette a sprinters e ostacolisti di correre quasi al meglio. Entra cosi’ in scena Larissa Iapichino, figlia di Fiona May e di Gianni Iapichino, una predestinata. Fortunati noi tutti poterne ammirare dal vivo la sua eleganza straordinaria al servizio di una potenza muscolare disegnata da una genetica  generosissima.

La diciassettenne fiorentina demolisce il record italiano allieve e juniores dei 300H, con 41”96, e si apre una nuova finestra di potenziale valore internazionale in un’altra gara come i 400H, oltre a quelle gia’ abituali del lungo,  degli ostacoli corti e delle multiple. In questa gara, dominata da lei, le altre hanno comunque corso forte, tanto che Rachele Gerardi, portacolori dell’Atl. Spezia Duferco, realizza il nuovo record Ligure assoluto con 44”74. Per lei e’ prologo alla stagione del completo recupero ai livelli che le competono, dopo aver partecipato ai Campionati Mondiali allievi nel lontano 2009.

Ad inizio riunione nelle gare giovanili per cadetti e’ stato notevole l’incedere di Cesare Brioli che con 37”15 si migliora di oltre due secondi. Non male per un giovanissimo mezzofondista veloce.

Immediatamente dopo, negli 800 piani, salta fuori una vivacissima gara con diversi giovani di belle speranze. Ottimo il collaudo di Marco Zunino (Atl. Arcobaleno SV) allievo classe 2003, che vince con 1’55”53. Lui e’ vicecampione italiano indoor dei 400 e questa prova sulla distanza doppia indica che probabilmente anche il mezzodondo veloce potra’ essere suo terreno di conquista. La gara, combattuta, ha registrato un livello medio ottimo, con il gemello di casa, Alessandro La Mantia, junior classe 2001, secondo, miglioratosi con 1’56”36. Bello notare come nei primi sei classificati ci siano cinque juniores e un allievo.

La giornata e’ proseguita con I 200 metri. La curva del campo di Spezia e’ disegnata per grandi prestazioni e Ianko Latturulo, beniamino locale, non si e’ fatto scappare l’occasione per limare quasi mezzo secondo al suo primato. Con 21”75 domina un campo di concorrenti elevatissimo e mostra, con la sua leggerezza e quel suo incedere efficace ma un po’ caracollante che ricorda col duvuto rispetto sua maesta’ Pietro Mennea, di poter addirittura avvicinare molto i 21” gia’ in questa stagione. Vedremo. Nella omologa gara femminile domina Elena Arena, atleta che sembra in grado di competere, soprattutto nei suoi 100 metri, con le migliori ragazze a livello nazionale.

Nei 1500 femminili dominio di un altra atleta recuperate a livelli notevoli: Alice Franceschini. Con 4’42”87 si migliora tantissimo e promette una stagione con obiettivo la partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti. Bravissima. Come del resto il suo compagno di allenamento Andrea Del Sarto, che vince facilmente un 1500 chiuso con un 300 finale in progressione. 3’58”39 il crono. In questa gara progresso per lo junior spezzino Paolo Bonazzi, miglioratosi con 4’04”39.

Il salto con l’asta determina la miglior prestazione tecnica femminile secondo tabella. La livornese Francesca Boccia  con 3,90 dimostra di valere prestazioni bel oltre la barriera dei 4 metri. Siamo nell’eccellenza nazionale.

La giornata va in archivio con il festival delle staffette, vinte da quartetti inediti dell’Atletica Spezia Duferco con cambi gia’ discreti.

Alle 19.15, in perfetto orario per l’efficienza del GGG della Spezia e Ligure e dei tanti volontari sul campo, va in archivio un meeting destinato a diventrare presto appuntamento classico e appetibile del calendario Atletico nazionale. A chi ha creduto in questa iniziativa, Atl. Spezia Duferco insieme a Sportlife di Fabio Buluggiu, La Bireta, Sportissimo, Decathlon e Panificio Focacceria Rizzoli, va il ringraziamento di tutti gli appassionati di atletica spezzini, molto numerosi sulle comodissime gradinate del C.S. Montagna, bello e accogliente come non mai.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.