Io, Valerio. Il mio tempo. Il 18 maggio l’inaugurazione della mostra

43
Mostra Io Valerio
banner_696x100genoasamp

Il 4 maggio 1949 lo schianto di un aereo sulla collina di Superga segnò nel modo più tragico la fine del Grande Torino; una squadra di calcio che era già nella storia, e che divenne leggenda. Diciotto ragazzi nel fiore degli anni, simbolo e scommessa di rinascita dell’Italia intera dopo la terribile esperienza della Seconda Guerra Mondiale, e ancora allenatori, dirigenti, giornalisti – e i quattro membri dell’equipaggio. Tra le tante vite spezzate per sempre vi era il vadese Valerio Bacigalupo, portiere di quella mitica formazione e della nazionale italiana.

Nel settantesimo anniversario della tragedia, il comune di Vado Ligure vuole ricordare uno dei suoi più illustri cittadini attraverso la mostra “Io, Valerio. Il mio tempo” Frammenti per Valerio Bacigalupo e il Grande Torino – Storia, Sacrificio, Guerra, Vittoria.

La mostra inaugurerà sabato 18 maggio nella prestigiosa sede di Villa Groppallo. Racconterà la storia prima di tutto di un Uomo, poi quella di un Campione e infine quella di una Leggenda scolpita nella memoria collettiva dell’intera Nazione.

Parallelamente al lavoro di ricerca e progettazione della mostra daremo spazio all’intera comunità con l’obiettivo di presentare quante più testimonianze possibili, raccogliendo anche memorie personali o familiari che solitamente non entrano nella storia “ufficiale”. Ogni contributo, ogni ricordo materiale o immateriale diventa quindi importante per ricostruire una memoria che è di tutti e fatta da tutti.

Articoli, fotografie, aneddoti, cartoline, ritagli, testimonianze e racconti da registrare, magari tramandati di generazione in generazione conservati da sportivi, colleghi di lavoro, amici, vicini di casa, avversari, abitanti della vecchia Vado, col campo delle Traversine ora scomparso e gli stabilimenti balneari gomito a gomito con quelli industriali, conoscenti, vecchi compagni, appassionati… Ogni frammento è prezioso e merita di essere conosciuto.

Invitiamo quindi chiunque abbia oggetti materiali o ricordi su Valerio Bacigalupo, sulla sua famiglia e sulla sua vita a scrivere a raccontami@iovalerio.it

Per informazioni visitate il sito www.iovalerio.it. o per un appuntamento coi curatori, telefonare ai numeri 019 2054914 o 3405889471

Sarà possibile seguire gli aggiornamenti anche nell’evento della pagina facebook del Comune di Vado @ComuneVadoLigure; Per le condivisioni: #iovalerio

L’evento, promosso dal Comune di Vado Ligure, ha come partner il Museo del Grande Torino di Grugliasco ed è patrocinato dal Torino F.C. Due le mediapartnership: La Stampa e Tuttosport. Ideazione, curatela, organizzazione Studiowiki srl.

Ogni voce è preziosa per ricostruire la grande storia di Valerio Bacigalupo e del suo tempo, una storia che racconteremo insieme e che parlerà di tutti noi.

Condividi
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.