Domenica il via del 37° Slalom Mignanego-Giovi

Condividi

Domenica, ore 11,45 la prima manche, il via della trentasettesima edizione dello Slalom Mignanego-Passo dei Giovi “Secondo Trofeo Bruno Polini” quarta organizzata dalla New Scuderia Valpolcevera con il patrocinio degli enti pubblici di Mignanego e Busalla e l’Automobile Club Genova. «Ogni edizione ci risulta sempre molto difficile far quadrare i conti – tiene a precisare il presidente-driver Alex Polini che anche in questa edizione sarà al nastro di partenza a bordo del suo gioiello, un’A112 con motore motociclistico BMW, progettato e costruito nel suo laboratorio-officina di Busalla – e cercare di non sbagliare mai nulla. Abbiamo un tracciato molto tecnico che ce lo invidiano da ogni parte d’Italia e di conseguenza ben venga l’eccellente qualità delle vetture in gara».

Invariato il tratto cronometrato che misura 3 chilometri e 200 metri con 14 postazioni di rallentamento posizionate nei rettilinei del percorso. Il tutto si sviluppa dalla località Ponterosso alla sommità del Passo dei Giovi dove in questo tratto, la  provinciale 35, sarà interdetta nella giornata di domenica al traffico veicolare privato dalle ore 9 alle ore 16,30.

Infiniti i partecipanti che potrebbero aggiudicarsi la manifestazione vista la qualità delle loro performanti vetture. Sono sette nella Classe “Formula”, dieci nei “Sport Prototipi” e altrettanti nella “Silhouette”. Difficile, per non affermare che è impossibile azzardare un pronostico anche se a partire dal varesino Davide Piotti e la sua Osella PA-9, detentore del record di 8 vittorie, seguire poi con il comasco Pasquale Bentivoglio e la sua monoposto Tatuus/Kawasaki vincitore della passata edizione e il torinese Andrea Grammatico su Kali Kart/Kawasaki che si classificò al secondo posto, hanno tutte le carte in regola per centrare il gradino più alto del podio. Senza dimenticare però la “truppa” dei velocissimi busallesi che hanno sempre reso difficile la giornata a tutti: da Giacomo Gozzi su Radical, a Stefano Repetto su Fiat Cinquecento (terzo l’anno scorso), da Roberto Risso su Prototipo L.R. a Giuliano Semino su 126.

Ma c’è anche una corsa tra la corsa e non certo meno importante: quella di concorrere per una vittoria di classe dove di anno in anno vede sempre protagonisti i locali Paolo Bordo (Renault Clio Classe “S6”) e Daniele Mosca (Peugeot 205 “E 1200”). Infine, anche il vicepresidente della “Polcevera”, Simone Bugatto non ha voluto lasciar solo il patron Polini e ha annunciato il gran ritorno a bordo di una Fiat 127 in Classe S2.

Questo il programma. Sabato nella centralissima piazza colombo a Busalla, dalle ore 16 alle 19,30, le tradizionali verifiche tecnico sportive. Domenica, dalle ore 7 alle 8,30 sulla sommità del Passo dei Giovi, definitive  verifiche tecnico-sportive e alle ore 10 il primo giro di ricognizione del tracciato che anticiperà la prima manche in programma alle ore 11,45. Alle ore 13,45 il via della seconda manche e, infine, la partenza del terzo ed ultimo passaggio previsto alle 15,45. A seguire, ore 17,30, chiusura della manifestazione con la premiazione nell’area adiacente al Passo dei Giovi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi

Articoli correlati

Domenica 24 marzo il “Raduno Città di Loano” di auto d’epoca

Domenica 24 marzo si terrà il terzo “Raduno Città...

Andrea Marsella pilota dell’Italia al campionato FIA Karting Academy Trophy 2024

Andrea Marsella pilota karting di 13 anni residente a...

Lanterna Corse Rally Team: vittoria di team al Rondel Val Merula

E’ partita nel migliore dei modi la stagione 2024...

Fabio Andolfi e Manuel Fenoli trionfano alla 10° Ronde della Val Merula

Bis di Fabio Andolfi e Manuel Fenoli alla 10°...

10° Ronde della Val Merula dulla rampa di lancio

Piove incessantemente da diverse ore su Andora e su...

10° Ronde della Val Merula: 107 vetture iscritte

Centosette equipaggi sono pronti a partire per la decima...