Spezia Calcio

31

Dopo il fallimento della Società al termine della stagione 2007-2008, il “nuovo” Spezia Calcio venne rilevato dalla Alden Commercial Corp di Gabriele Volpi, noto imprenditore nativo di Recco, già famoso nell’ambiente sportivo come patron della Pro Recco Waterpolo 1913, la squadra più titolata al mondo nella storia della pallanuoto.
La neonata Società si presentò ai nastri di partenza del campionato di Serie D, ma l’ambizione della nuova Proprietà, unita alla passione del pubblico spezzino, riuscirono a riportare i bianchi in Cadetteria dopo appena quattro stagioni, cogliendo anche uno storico Triplete di Lega Pro nella stagione 2011/2012, ovvero la conquista nella stessa stagione di campionato, Coppa Italia e Supercoppa, risultato fino a quel momento mai ottenuto da nessun’altra formazione e record che ancora oggi resiste nella storia del calcio italiano.

Ad oggi lo Spezia Calcio Srl fa capo alla Social Sport Foundation, fondazione nata con lo scopo di incoraggiare e sostenere lo sport e le organizzazioni sociali, al fine di creare una nuova realtà dove promuovere e sviluppare opportunità per i giovani, che spesso devono affrontare situazioni difficili. Tale attenzione verso le nuove generazioni, portò nel maggio 2013 all’inaugurazione dell’Intels Training Center “Bruno Ferdeghini”, rinato dalle ceneri del vecchio centro sportivo del quartiere di Melara, dedicato all’indimenticato sindaco della Spezia. L’impianto ha rappresentato di fatto una svolta epocale nella storia calcistica ed impiantistica della cittadina ligure; promosso dalla Social Sport Fondation, il progetto è nato nell’ottica di una nuova visione dello sport e dell’ambiente, avente come obiettivo quello di coniugare l’educazione e la crescita dei giovani con le esigenze sportive di una società calcistica, nel rispetto del contesto urbano. La volontà eÌ stata fin dall’inizio quella di dotare il Settore Giovanile bianco, non solo di un luogo dove allenare e far crescere il cuore e il futuro del Club aquilotto, ma anche dove trasmettere senso di appartenenza, grazie a tecnici e collaboratori preparati, che in passato hanno vestito la maglia bianca. Un Parco Sportivo per crescere con il pallone, un punto di riferimento per la cittaÌ, per il mondo del calcio e dello sport in genere, che può contare su due campi a 11 dotati di terreno in sintetico di ultima generazione (62 LESMO TRICOLOR GEOFILL N TREDI), due campi a 7, un edificio tribuna (495 posti) con al suo interno un’innovativa palestra, una sala polifunzionale, 8 spogliatoi, infermeria, magazzini, lavanderia, uffici e un bar-ristorante dove poter gustare piatti sani e nutrienti, il tutto contornato da tanto verde e da un piccolo parco divertimenti, nato nell’ottica della riqualificazione dell’intera zona.

I risultati sportivi della “Generazione Ferdeghini” non hanno tardato ad arrivare, con la formazione Primavera arrivata nella stagione 2014-2015 a prendere parte alle finali Scudetto ed a disputare una storica semifinale nella Viareggio Cup 2016, senza dimenticare le numerose convocazioni nelle nazionali giovanili che ancora oggi non mancano e che rappresentano un grande riconoscimento per il lavoro svolto con i giovani dal Club, a sua volta sempre molto attento nel valorizzare i propri talenti, proprio come dimostra il dato senza precedenti di prodotti del vivaio spezzino approdati stabilmente in Prima Squadra aquilotta, di cui Maggiore e Vignali sono gli esempi più significativi.
Consolidata la parte maschile, nelle ultime stagioni il Settore Giovanile aquilotto ha iniziato a promuovere con attenzione ed entusiasmo il calcio femminile, con oltre 60 giovani calciatrici tesserate, lanciando inoltre quest’anno il progetto Spezia Academy, finalizzato all’affiliazione delle società dilettantistiche del panorama calcistico italiano e che si pone come obiettivo primario la crescita, tecnica ed educativa, dei giovani calciatori, dei tecnici e degli istruttori delle società affiliate, partendo dai valori cardini del gioco del calcio quali passione, divertimento e rispetto delle regole. Storia, idee chiare, identità e sguardo concentrato sul futuro: questo è lo Spezia dei giovani.

Calcio giocato, ma non solo. Sì perché lo Spezia Calcio si conferma realtà sempre molto attiva sul piano sociale; le molteplici iniziative a sostegno di onlus e enti benefici del territorio, hanno in questa stagione trovato la massima espressione nel progetto “#IERIOGGIDOMANI … una questione di cuore” grazie alla quale tutte le quote ratei abbonamenti per cui non è stata fatta richiesta di rimborso (il numero delle partecipanti al campionato Serie BKT 18/19 è passato dalle iniziali 22 a 19, dunque con 2 partite in meno da giocare al ‘Picco’) sono state destinate in favore di attività benefiche operanti sul territorio spezzino (acquisto di n°20 defibrillatori donati ad altrettanti istituti scolastici spezzini che ne erano sprovvisti, fornitura materiale, pasti caldi per i meno fortunati, solo per citarne alcune).

Condividi
Cristina Cambi
Appassionata di Sport e di ... Cucina. Scrivo per LiguriaSport.com, aggiorno l'Annuario Ligure dello Sport e l'Annuario Nazionale Ussi, faccio parte del team di Stelle nello Sport e ho creato il sito ingredienti.org perchè mi piace sperimentare "formule" per mangiare meglio.