Il Ponente ritrova le sue piscine

17
banner_696x100genoasamp

I lavori per la nuova piscina di Voltri inizieranno a ottobre e, salvo intoppi o ricorsi, termineranno nel 2021. Ad annunciarlo, questa mattina a Palazzo Tursi, l’assessore ai Lavori pubblici, Paolo Fanghella, insieme al consigliere delegato allo sport Stefano Anzalone. Il vecchio impianto, costruito nel 1954 e chiuso nel 2013, dimostrava tutti i suoi anni e creava non pochi problemi di manutenzione e sicurezza, anche legati a una forte presenza di amianto.

La nuova piscina, che continuerà a portare il nome di Nicola Mameli, una delle società natatorie più antiche d’Italia, costerà 4 milioni e 400 mila euro, di cui 3,2 milioni dal Patto per Genova e 1,2 milioni di finanziamento comunale. Si costruirà un impianto moderno, senza barriere architettoniche, con una vasca da 33 metri regolamentare per la pallanuoto e 180 posti sugli spalti. Il termine per la presentazione delle offerte al bando integrato per la realizzazione e progettazione scade il 27 marzo.

Oltre alla piscina di Voltri, è stato annunciato l’inizio dei lavori di rifacimento della copertura della piscina di Prà, con la manutenzione e conservazione dei travi lamellari, la sostituzione dei teli e l’efficentamento energetico, per una spesa di circa 620.000 euro, 451.000 finanziati dal patto città di Genova, il rimanente cofinanziato dal Comune per un importo di 169.000 euro. Nel corso dei lavori, che verranno consegnati domani e dureranno 150 giorni, l’attività natatoria non verrà interrotta. 

“Abbiamo raggiunto due obiettivi importanti – ha detto Paolo Fanghella-. Il primo che a breve ci sarà una nuova piscina moderna di 33 metri a Voltri, una struttura inserita in un ambito bellissimo, con spiaggia e passeggiata.  Il secondo intervento, a Prà, è altrettanto importante e prevede la soluzione a un problema di costruzione, ovverosia la coibentazione della struttura della copertura che elevava in maniera esponenziale i costi di gestione. E’ giusto fare i lavori anche perché la piscina di Prà è una delle poche nel nostro Paese ad avere un bilancio in attivo. I lavori alla piscina di Prà inizieranno domani. Sono stati concordati in modo che l’attività natatoria non subisca interruzioni”.

“Questa amministrazione dà il via – ha detto Stefano Anzalone – alla realizzazione di questo nuovo impianto sportivo in una parte importante della nostra città. Parliamo di Voltri, della storica piscina Nicola Mameli, dove hanno nuotato generazioni di genovesi. Finalmente un impianto moderno in cui le società sportive potranno organizzare innumerevoli attività. Inoltre, a Prà, si recupera, anche grazie alle risorse della Regione Liguria, un impianto sportivo che aveva avuto grossi problemi”.

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.