Lorenzo Musetti signore d’Australia

42

Un tie break ad alta tensione, un match point annullato, il trionfo al quarto match point a favore. Lorenzo Musetti è il primo azzurrino a conquistare Melbourne. Dopo la finale persa agli US Open lo scorso settembre, ha centrato il titolo agli Australian Open junior. Il 16enne di Carrara, prima testa di serie, ha battuto in finale in tre set lo statunitense Emilio Nava, 17 anni e numero 22 del ranking mondiale ITF (Musetti è numero 4): 46 62 76 (12) dopo due ore e sette minuti.

“Non ci siamo mai affrontati, come tutti gli americani serve e risponde forte e si prende dei rischi”, aveva detto Lorenzo alla vigilia parlando del suo avversario in finale. Tutto esatto e nel primo set la potenza di Nava, che ha tirato dei servizi a oltre 200 orari, ha avuto la meglio. Anche perché l’azzurrino era un po’ contratto, teso per un match così importante che si giocava in una cornice prestigiosa, la Rod Laver Arena. Musetti ha avuto tre palle break di fila (era 0-40 sul servizio dell’avversario, ma le ha sprecate. Ne ha a sua volta annullate due consevutiva dal 15-40 nel game seguente, ma ha ceduto il turno di battuta sul 3-3 con Nava che ha difeso poi con successo i suoi turni di servizio chiudendo 64. Lorenzo si è però scosso nel secondo parziale. Fondamentali le tre palle break consecutive annullate a Nava sul 2-2, quando si era ritrovato ancora una volta sotto 0-40 al servizio. Da quel momento meno tensione, braccio e testa più liberi: due break, il primo sul 3-2 e il secondo sul 5-2 e tutto rinviato al terzo set. Grande equilibrio nel parziale decisivo (anche se Musetti avanti 4-3 era salito 0-30 al turno di battuta di Nava) e decisione al tie break che da quest’anno agli Australian Open si gioca a 10. Un tie break giocato ad alta tensione: Musetti ha avuto tre match point (9-8, 10-9 e 11-10, quest’ultimo cancellato da un doppio fallo con una seconda fuori di un nulla), ne ha annullato uno sotto 12-11 e finalmente ha chiuso alla quarta occasione su un diritto out del rivale.

Come detto Musetti è il primo azzurrino che trionfa nella Slam Down Under junior. Thomas Fabbiano nel 2007 e Filippo Baldi nel 2013 si erano fermati in semifinale. Per l’Italia si tratta dell’11esimo titolo junior in un Major in 18 finali giocate. L’ultimo titolo prima di quello conquistato da Musetti risaliva a Wimbledon 2013 con il successo di Gianluigi Quinzi.

RISULTATI
“Australian Open Junior Championships”
ITF Junior Grand Slam
Melbourne, Australia
20 – 27 gennaio, 2018
Grade A – cemento

SINGOLARE MASCHILE
Primo turno
(1) Lorenzo Musetti (ITA) b. (wc) Tai Sach (AUS) 64 60
Giulio Zeppieri (ITA) b. Tyler Zink (USA) 64 62
Seon Yong Han (KOR) b. Francesco Passaro (ITA) 36 63 75
(4) Filip Cristian Jianu (ROU) b. Matteo Arnaldi (ITA) 63 64
(q) Luciano Darderi (ITA) b. Thantub Suksumrarn (THA) 57 76(3) 62

Secondo turno
(1) Lorenzo Musetti (ITA) b. Phuong Van Nguyen (VIE) 64 64
Giulio Zeppieri (ITA) b. (11) Valentin Royer (FRA) 64 61
(13) Emilio Nava (USA) b. (q) Luciano Darderi (ITA) 61 75

Terzo turno
(1) Lorenzo Musetti (ITA) b. (15) Liam Draxl (CAN) 64 75
Giulio Zeppieri (ITA) b. (8) Jonas Foreitek (CZE) 63 64

Quarti
(1) Lorenzo Musetti (ITA) c. (6) Nicolas Alvarez Varona (ESP) 76 (8) 75
Giulio Zeppieri (ITA) b. (3) Otto Virtanen (FIN) 75 63

Semifinale
(1) Lorenzo Musetti (ITA) b. Giulio Zeppieri (ITA) 62 64

Finale
(1) Lorenzo Musetti (ITA) b. (13) Emilio Nava (USA) 46 62 76 (12)

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.