Rapallo a un passo dalla Coppa Italia, vince la Roma

26
Rapallo Pallanuoto finalista in Coppa Italia

Sfiora l’impresa il Rapallo Pallanuoto, mancando per un soffio il primo trofeo di stagione: va alla SIS Roma la Coppa Italia di pallanuoto femminile 2018/2019. La squadra giallorossa, davanti al folto pubblico del centro federale di Ostia, si è aggiudicata la combattuta e avvincente finale che si è chiusa sul 6-5.

Al Rapallo resta la grande soddisfazione di aver conquistato la finalissima dopo aver superato (per la seconda volta consecutiva dopo il match di campionato) l’Ekipe Orizzonte in semifinale dopo i tiri di rigore. Forse proprio il grande dispendio di energie fisiche e mentali durante la partita di ieri ha inciso sul match odierno, che le gialloblu hanno tuttavia disputato dando prova di grande carattere.

L’inizio del match vede la Roma portarsi sul 2-0 con le reti di Motta e Picozzi, le gialloblu si scuotono e vanno a segno con Marcialis (doppietta). Torna sul finale di tempo avanti la squadra di Marco Capanna con la rete della ex gialloblu Tankeeva per il 3-2.

Il secondo tempo scivola via a reti inviolate, a riprova della notevole prova difensiva di entrambe le squadre. Terzo parziale ancora a favore delle giallorosse, si va all’ultima frazione di gioco con il tabellone che segna 6-4. Il mister Antonucci, inquadrato dalla telecamere di RaiSport, chiede alle ragazze di dare il massimo per tentare quella rimonta che, ieri, è valsa il passaggio del turno. La squadra ci prova e si presenta a più riprese davanti alla porta difesa da Sparano, ma la stanchezza si fa sentire e il numero 1 giallorosso ci mette del suo in più occasioni sbarrando la porta alle incursioni gialloblu: lo fa anche a pochi secondi dalla sirena, respingendo la conclusione di Marcialis con il Rapallo in superiorità.

«Faccio prima di tutto i complimenti alle ragazze: hanno disputato un’ottima Final Six – commenta il coach Luca Antonucci – Oggi abbiamo commesso qualche errore di troppo, in diverse occasioni abbiamo avuto troppa fretta di concludere, vedi l’ultima azione prima della sirena. C’è da dire che il gruppo è molto giovane e per gestire queste situazioni entra in gioco anche l’esperienza: giocare partite come queste è importantissimo proprio per far crescere il gruppo. Certo, la sconfitta è amara ma resta la grande soddisfazione di aver centrato la finale dopo aver superato l’Orizzonte, una  delle squadre più quotate d’Europa. L’obiettivo è continuare a lavorare per diventare una grande squadra da qui ai prossimi tre anni. I miei complimenti alla SIS Roma, ha giocato un’ottima partita».

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.