Impiantistica sportiva: al via l’analisi conoscitiva nazionale

30

L’Uisp ha avviato da tempo una politica di sempre maggiore attenzione sulle problematiche e sulle opportunità, che emergono, sul territorio, nelle fasi di affidamento, gestione e rinnovo delle concessioni degli impianti sportivi, con l’obiettivo di realizzare sostenibilità economica ed ambientaleUn percorso importante, promosso all’interno del mondo associativo Uisp, anche grazie ad importanti partnership nazionali, a partire dalla collaborazione con Ecopneus, il Consorzio non profit leader nella raccolta e smaltimento dei pneumatici fuori uso,  con cui Uisp sta sviluppando importanti progetti di riqualificazione sostenibile di impianti sportivi, utilizzando la gomma proveniente da PFU, basati su ricerche scientifiche realizzate con il supporto di accreditati istituti di analisi e del mondo accademico.

“Per allargare l’accesso a queste azioni e per raggiungere ulteriori sostegni da mettere a disposizione della riqualificazione di impianti sportivi e l’accesso diretto ad offerte di mercato vantaggiose – spiega Tiziano Pesce, vicepresidente nazionale Uisp, nonché Ad di S.E. Sport Europa Srl (la società strumentale Uisp che progetta e promuove azioni di marketing sociale, di reti e partnership solidali ed etiche con il mercato esterno a favore del movimento associativo– ndr) – stiamo avviando, in questi giorni, un’analisi conoscitiva degli impianti sportivi gestiti dalle associazioni e società sportive affiliate sull’intero territorio e dai nostri Comitati. Ciccando su questo link, sarete rimandati direttamente alla compilazione di una semplice scheda rilevamento on line: si tratta di un breve questionario guidato che servirà a tracciare una mappatura aggiornata della presenza diffusa della rete associativa Uisp sul territorio, un audit utile, come detto, per rafforzare reti e partnership solidali con il mercato del settore”.

“Ringrazio sin d’ora tutti i dirigenti dei sodalizi affiliati e dei nostri Comitati che, sono certo – aggiunge Tiziano Pesce – collaboreranno fattivamente alla buona riuscita dell’analisi conoscitiva sullo stato dell’impiantistica: l’impegno richiesto per la compilazione del questionario va considerato come un investimento teso a rafforzare e valorizzare la loro presenza sul territorio. Sono certo infatti che, tutti insieme, raggiungeremo anche un altro importante obiettivo, quello di rilevare sì criticità ed esigenze, ma anche buone pratiche esistenti sul territorio, nel rapporto sempre più complesso con le amministrazioni locali e le istituzioni di riferimento”.

Investire in una rinnovata cultura sportiva significa anche, per l’Uisp, garantire una adeguata conoscenza degli spazi adibiti alla pratica e degli strumenti per permetterne l’accessibilità e la fruibilità. Competenze che accrescono la credibilità complessiva dell’intero movimento e creano le condizioni per ampliare le future opportunità.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.