“Sotto lo stesso cielo”: anteprima in Regione

23

Giovedì 6 dicembre, in Sala Trasparenza, è stata presentata, l’iniziativa benefica del gruppo Eco Eridania “Sotto lo stesso cielo alla presenza del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e del presidente e fondatore di Eco Eridania, Andrea Giustini. 

Il gruppo Eco Eridania, insieme alla fondazione Francesca Rava, si impegna da anni con atti concreti a trovare, inquadrare, concretizzare e poi sostenere progetti volti ad aiutare i minori.

La presentazione si è aperta con un video riepilogativo dell’attività benefica degli anni passati in cui sono state mostrate immagini della costruzione dell’ambulatorio pediatrico Casa del Re in via Prè, della scuola materna di in territorio terremotato e del progetto “la barchetta rossa e la zebra” per i carceri di Marassi e Pontedecimo.

Quest’anno Eco Eridania ha voluto concretizzare un aiuto per quello che è accaduto con il ponte Morandi e ha così individuato nei 9 orfani delle vittime del ponte Morandi una strada da seguire, mettendo in atto un’azione concreta che accompagnerà questi ragazzi fino alla fine delle scuole superiori.

Giovanni Toti ha ringraziato Eco Eridania e Andrea Giustini, affermando che “questa è la parte più bella dell’Italia: i momenti in cui la funzione sociale d’impresa si esercita, senza sollecitazioni, non solo in quelle che sono le funzioni costituzionalmente garantite. È straordinario che un imprenditore senta la necessità morale di dare aiuto al suo territorio in difficoltà, con la volontà di restituire in parte quello che un’azienda ha avuto dal territorio che la ospita. Il comune di Genova ha accolto tanti gesti come questo, ma questo è uno dei più importanti e più utili in assoluto. Ogni gesto di vicinanza è ben accetto e utile, ma il fatto di garantire a dei ragazzi un futuro sereno e la possibilità di scegliersi la propria strada nel mondo penso sia il modo migliore per investire dei soldi, anche per garantire alle persone buona vita e dimostrare che questo è un Paese che alla fine non ti lascia solo. Anche se hai vissuto una terribile disgrazia un’opportunità di crescere e trovare il tuo destino ti viene comunque data. Grazie davvero per quello che fate e complimenti.”

Ha preso poi parola il presidente di Eco Eridania, Andrea Giustini, introducendo l’attività benedica di Eco Eridania.

Da qualche anno a Natale mi faccio un bellissimo regalo a Natale e voglio proseguire questa tradizione. Le soddisfazioni professionali sono importanti, ma queste sono le soddisfazioni più importanti perché toccano l’anima e fanno sentire orgogliosi i miei figli di avere un papà come me. Penso che questa sia la base di tutto. Negli anni abbiamo preso molta confidenza con la fondazione Francesca Rava e abbiamo studiato tanti progetti e li abbiamo realizzati tutti, cercando ogni anno di risolvere problemi importanti e diversi tra loro. Siamo intervenuti sul terremoto, abbiamo costruito una scuola insieme […]. Qualche giorno fa abbiamo inaugurato finalmente un posto dove i bambini figli di carcerati a Genova possano incontrare i loro genitori in un posto dignitoso.

Quest’anno, come spesso capita da anni, spesso sotto Natale, Genova e la Liguria sono state colpite da eventi e ci siamo domandati cosa fare. Non è stato facile, perché stiamo parlando di minori, quindi abbiamo dovuto coinvolgere il comune e i servizi sociali, ma due ore fa ho avuto il consenso da parte della presidente dell’organizzazione che gestisce questi nove minori orfani e posso dichiarare che sabato doneremo alle mamme di questi bambini l’accompagnamento fino alla maggiore età. Ogni anno Eco Eridania, per un totale, sommando gli anni, di 175mila euro, daremo 2000 euro all’anno alle famiglie di questi bambini per portarli fino alla seconda fase: una grande borsa di studio per la formazione universitaria di 100mila euro. Pensiamo che questa sia la cosa più bella che potessimo fare quest’anno. Questi soldi non li metto io, ma i dipendenti di Eco Eridania, che si privano del 5% della loro tredicesima ogni anno. Sono loro i destinatari del ringraziamento insieme ai miei fornitori. Quest’anno abbiamo superato i 200mila euro di raccolta fondi e quindi possiamo fare l’operazione orfani, possiamo sostenere la creazione di un centro di accoglienza per mamme in Sardegna e sostenere le associazioni con cui abbiamo iniziato un percorso in passato, tra cui Casa del Re in via Prè e Fly Angel, che oggi mi hanno portato un resoconto di tutti i bambini che abbiamo aiutato a volare per farsi curare. Il titolo dell’evento di quest’anno, che si terrà sabato al Palacrociere di Savona, è ‘Sotto lo stesso cielo’, perché vogliamo sia chiaro a tutti che, con sorti diverse siamo tutti sotto lo stesso cielo e quindi tutti vogliamo dare una mano.”

(ha collaborato Caterina Michelini)

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com.