Park sconfitto dall’Aniene ma ancora in corsa per la finale Scudetto

40

Quando tutto sembrava finito ecco venir fuori la ‘garra’ del Park Tennis Club Genova, trascinato dal fuoriclasse Andujar e dal ‘cucciolo’ Musetti. La Semifinale di andata del Campionato Nazionale di Serie A1, giocata a Roma, sembrava destinata a finire malamente nelle mani dell’Aniene, Club detentore del titolo e invece il Park è riuscito a limitare i danni, tornando dal Lazio con una rimontabile sconfitta per 4-2.

La mattinata capitolina è iniziata nel peggiore dei modi per il circolo genovese. La pioggia infatti ha costretto le squadre a giocare al coperto, sul veloce, terreno decisamente caro ai granatieri romani. Che non si sono fatti pregare e sono riusciti ad andare subito sul 2-0 grazie ai successi del Davis-man azzurro Simone Bolelli su Andrea Arnaboldi (62 64) e di Jacopo Berrettini su Gianluca Mager (76 75). Pablo Andujar, in stato di grazie, ha sconfitto Matteo Berrettini (54 del ranking mondiale e nuovo talento del tennis italiano), spianando la strada a un altro successo, quello di Lorenzo Musetti ai danni di Liam Caruana, dopo una battaglia di quasi 3 ore (62 36 60). A quel punto la parola ai doppi, che hanno però fatto la differenza per Roma: i fratelli Berrettini hanno liquidato agilmente Mager e Musetti (61 62) mentre Caruana e Bolelli hanno sconfitto al super tie-break Arnaboldi e Andujar (67 61 105).

Tra una settimana il ritorno a Genova, sulla terra rossa, dove teoricamente dovrebbe suonare un’altra musica.

Condividi
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.