Pro Recco Karate: che festa con Viviana Bottaro!

223

Una giornata speciale. Una festa per la Pro Recco Karate nel salone del Consiglio comunale di Recco alla presenza del vicesindaco Gianluca Buccilli e della pluricampionessa Viviana Bottaro.

Un legame quello tra Diego Maffei (oggi DT della società recchelina) e Viviana Bottaro che nasce tanti anni fa nel Cska, società del Maestro Claudio Albertini. La formazione di questa squadra era composta da Viviana Bottaro, Diego Maffei, Luca Dondero, Alessio Verardo, Edoardo Fabbri, Serena Dagnino e Marta Di Tore.

Questa società in poco tempo aveva raggiunto un importante notorietà a livello nazionale, questo grazie a Viviana nella quale arrivo’ seconda nel campionato italiano senior nel 2010 per poi sempre vincere dal 2011 ad oggi, questa atleta in Italia non ha mai più perso.

Luca Dondero nell’anno 2011 riuscì ad ottenere 2 convocazioni in nazionale Under 21 e un 7 posto individuale nella categoria senior nel 2014. Sempre nel 2014 anche Edoardo Fabbri nella categoria Juniores individuale, al suo primo campionato italiano Fijlkam porta a casa un settimo posto ed infine nell’ottobre 2014 la squadra maschile composta da Alessio Verardo, Diego Maffei e Luca Dondero vinse il campionato italiano Assoluto.

Nel corso di 4 anni oltre a questi risultati importanti nel 2012 Diego Maffei pur rimanendo un atleta del C.S.K.A di Genova viene chiamato a svolgere il ruolo di direttore tecnico della A.S.D. Pro Recco Karate, sostituendo il maestro Sergio Rossi, che per motivi di lavoro è costretto ad abbandonare l’insegnamento. Grazie all’appoggio del tecnico Giovanni Tomaselli, allo stesso Antonio Salsone (già fondatore della Pro Recco Karate) e ad alcuni genitori, che sono tuttora cardine fondamentale della società, il passaggio di consegna è stato un successo. All’incirca un anno dopo Viviana vince il concorso per il gruppo sportivo fiamme oro dovendo così lasciare la sua Genova la propria famiglia il proprio Maestro e i suoi compagni di squadra con destinazione Roma.

La squadra CSKA rimase in attività ancora per tutto il 2014 con Serena, Marta ed Edoardo che ingranavano facendo risultati importanti a livello regionale mentre Viviana sempre in quell’anno divenne campionessa d’Europa individuale con la nazionale italiana, infine Alessio Luca e Diego stavano preparando quella che sarebbe stata l’ultima gara con la maglia del CSKA di Genova.

Il destino ha voluto che questa piccola società chiudesse con la posta più alta in pallio portando a Genova quella sera di ottobre il tricolore nella categoria senior maschile (Alessio Luca e Diego Campioni d’Italia 2014).

Da Gennaio 2015 la fenice va ad unirsi alla Pro Recco karate, infatti il nuovo logo della società è la vecchia tigre dello shotokan unita alla fenice del CSKA di Genova, questo per non dimenticare dove tutto ha avuto origine.

La Pro Recco Karate è una societa’ che fu fondata dal maestro Gianni Sanna e Antonio Salsone nel gennaio del 1992 e qui Diego e Luca iniziarono a praticare questa disciplina. Successivamente, prima Luca e poi Diego iniziarono una nuova avventura agonistica presso la A.S.D. Colle degli Ometti con il maestro Claudio Albertini e la maestra Elena Garifo, dove conobbero anche Viviana Bottaro, successivamente nacque il C.S.K.A. di Genova.

Ad oggi la Pro Recco può vantare di essere una delle societa’ che sta ottenendo maggiori risultati non solo in Liguria, questo grazie agli atleti e allo staff tecnico composto da Diego Maffei (Direttore tecnico) e dai suoi collaboratori Giancarlo Rinvenuto, Luca Dondero ed Edoardo Fabbri. L’obiettivo principale di questa scuola è di diffondere passione tra i giovani per questa disciplina diventata da qualche anno olimpica. La Pro Recco oltre agli allenamenti che interessano gli agonisti ha in attivita’ corsi per bambini dai 5 anni in su, perché questa ASD punta molto sui giovani in quanto sono loro ad essere il futuro di questo sport, per questo motivo presto la Pro Recco avrà intenzione di avviare un progetto scuola per dare sempre di più una maggiore divulgazione di questo sport tra i bambini.

La Pro Recco lo scorso anno è stata la società con più punti in Regione, con la squadra maschile assoluti riuscì a conquistare un bronzo (Diego Maffei, Luca Dondero e Riccardo Losi) nel 2015, Serena Dagnino ha ottenuto due convocazioni in nazionale giovanile insieme a Greta Ardito, attualmente Serena è atleta di interesse nazionale.

I migliori risultati di questa annata 2018 sono di Serena Dagnino (5 posto in campionato italiano Assoluto Fijlkam), Luca Dondero (7 posto in campionato italiano Assoluto Fijlkam), Caterina Capurro (7 posto in campionato italiano Esordienti Fijlkam). Serena e Luca partecipano al circuito mondiale WKF, un circuito internazionale che da punteggio per il ranking da cui si attinge per la partecipazione alle olimpiadi di Tokyo 2020. Caterina Capurro è una delle nuove atlete che si è fatta notare, ed è convocata ai seminari nazionali di Roma (26 – 27 novembre 2018). Inoltre in questi anni abbiamo vinto vari campionati italiani nella federazione csen gli ultimi sono di Greta Ardito, Serena Dagnino, un argento di Diego Maffei e un Bronzo di Fabbri Edoardo.

La Pro Recco nell’ultimo campionato regionale 2018 si è classificata prima grazie ai seguenti risultati:
Oro: Greta Ardito, Luca Dondero, Caterina Capurro, Francesca Licitra,
Argento: Maffei Diego, Del Vecchio Susanna, Pensa Michele
Bronzo: Felleti Sofia, Pizzorno Elisa, Gabriele Pensa e Lorenzo Capurro.

La Pro Recco si dimostra una società forte anche nelle categorie del GPG (Gran Premio Giovanissimi) categorie che partono dalla classe bambini eta’ 5 anni fino ad arrivare alla categoria ragazzi 11 anni. I nomi dei giovanissimi atleti che già hanno portato risultati importanti nella rosa di questa società sono: Emanuele Rinvenuto, Matias Caramella, Camilla e Caterina Viacava, Arbore Carlotta, Viola Chiarella e Viktoriia Burdnaz.

“Questi ragazzi devono essere già un esempio per i nuovi iscritti – spiega la presidente Armanda Canepa – la società punta molto su di loro in quanto saranno il nostro futuro”.

“Il karate è un’arte marziale che si divide in due specialita’ il kata e kumite”, raccomnta Diego Maffei. “Il kata ovvero “forma” è un combattimento contro un avversario immaginario, le tecniche devono essere tirate forte, proprio come in un combattimento vero. Il Kumite è un combattimento tra due atleti ma le tecniche devono essere controllate da entrambi. Il fatto che in ambedue le specialita’ si è costretti a controllare le tecniche questo insegna al praticante una grande autonomia di autocontrollo e allo stesso tempo saper usare tecniche di difesa e attacco sia con gli arti superiori che inferiori”.

Soprattutto nel kata si impara parecchio a sentire il proprio corpo e tale disciplina è un continuo perfezionare, si ricerca sempre un perfezionamento del kata anche se non esisterà  mai il kata perfetto. “Come in tutti gli sport – sottolinea Maffei – si insegna il rispetto per gli avversari, già vedere competizioni con bambini di 7 – 8 anni che a fine combattimento si stringono la mano è tanta roba, inoltre aiuta molto a convivere con tutto ciò che ci circonda, ad esempio compagni di palestra ed istruttori”.

Applausi e foto a non finire per Viviana Bottaro, che ha voluto festeggiare con gli ex compagni una giornata speciale tornando in Liguria con la medaglia di bronzo conquistata due settimane fa a Madrid nei campionati del Mondo. Il suo palmares è straordinario. Vittorie storiche come quella contro la campionessa giapponese del mondo in carica Shimizu (3-2). E adesso per Viviana il sogno si chiama Tokyo: Olimpiadi 2020 finalmente con il Kata nel medagliere.

Condividi
Michele Corti
Nato a Genova il 7 giugno 1973, ho iniziato a scrivere di sport a 16 anni. Poi e' arrivata la tv, quindi il web e infine la radio. Ho fondato www.liguriasport.com e www.genoasamp.com nel 1998 e ideato nel 2000 il progetto www.stellenellosport.com per valorizzare lo sport in Liguria.