Ricco programma di incontri sportivi a Orientamenti 2018

185
Gino Zavanella, progettista Juventus Stadium

Lo Sport, a Orientamenti 2018 (13-15 novembre, Porto Antico di Genova), offrirà numerose occasioni di conoscenza e confronto. L’area dedicata alle Professioni dello Sport, organizzata e promossa dal Coni Liguria  in Piazza delle Feste sotto l’egida di Regione Liguria, sarà caratterizzata da 34 incontri con la possibilità, per tutti gli studenti, di entrare in contatto con le esperienze raccontate da professionisti e operatori sportivi.

Paola Mora (Coni Trento)

Martedì 13 novembre, dalle 15 alle 17, ci sarà l’intervento di Gino Zavanella, progettista dello Juventus Stadium, opera iniziata nel 2009 e conclusa nel 2011. Primo impianto moderno di proprietà di un club italiano, prima struttura calcistica italiana priva di barriere architettoniche  nonché primo impianto ecocompatibile al mondo. Al centro dell’attenzione, i grandi impianti sportivi. Un’ora prima, alle 14, Paola Mora, presidente Coni Trento, si soffermerà sul rapporto “Sport&Turismo” e attenzione, alle 17, ai ruoli della Giustizia Sportiva illustrati da Francesco Rondini (Associazione Italiana Avvocati dello Sport).  Nella stessa giornata, nelle sale A e B allestite dagli architetti Massimo Sotteri e Roberta Ruggia Barabino, si parlerà anche di “Università e Sport del Mare” (10-12 sala A),   “Mental Training: la Psicologia nello Sport” con Eugenio De Gregorio (10-11 sala B), “Professione Videomaker” con Kinder + Sport (11-12 sala B), “Le opportunità lavorative del Golf” con Fabrizio Pagliettini (12-13 sala A), “Insegnare il Tennis” (12-13 sala A). Approfondimenti sulla figura dell’operatore subacqueo, a chiusura di giornata (17-18 sala A) con Paolo Acanti.

Antonio La Torre, nuovo DT della FIDAL

Mercoledì 14 novembre, alle 10, apertura dedicata ai professionisti del Rugby (sala A) con il consigliere regionale FIR Marco Marcellino e alle attività di preparazione di una macchina (compreso restauro auto d’epoca) e insegnamento di guida sicura a firma dell’Automobile Club Genova (sala B) con Fabrizio Pardi e Franco Fraquelli. L’Università di Genova proporrà due ore (11-13 sala A) di riflessione ed esperienze sul ruolo del laureato in Scienze Motorie in ambito sportivo. Tra i relatori anche Antonio La Torre, neo commissario tecnico della Nazionale di Atletica Leggera. Le professioni della montagna (turismo, guida soccorso alpino, tecnico innevamento) sono proposte, alle 11 in sala B, da Artesina spa. A seguire, si parlerà di tutti gli impieghi connessi agli sport equestri. Alle 14 lente di ingrandimento puntata sulle figure del velaio (Vittorio d’Albertas) e dello skipper (Andrea Casale) mentre alle 15 Sandro Tuvo concentrerà l’attenzione sulla guida cicloturistica e il meccanico della bicicletta.

Matteo Campodonico, Wy Scout

Nelle stesse due ore, in sala B, Matteo Campodonico  (CEO e fondatore di Wyscout) tratterà il tema delle start-up del mondo sportivo. Alle 16 gli studenti entreranno a contatto con l’esperienza dei maestri di sci (sala A) e con il case history della piscina di Albaro in tema di riqualificazione degli impianti sportivi (sala B) , approfondito da Alessandra Zuppa (Fondazione e Ordine degli Architetti di Genova). Di Albaro, in termini di gestione, parlerà a seguire il tecnico Filippo Tassara mentre in sala A Daniela Segale, presidente Parco Antola, presenterà la figura della guida naturalistica.

Marco Fantasia, Rai

Sarà ancora l’Università di Genova a parlare di “Sport, Tecnologia e Ricerca” (sala A) giovedì 15 novembre dalle 10 alle 12  Contemporaneamente, in sala B, prima  Ludovica Mantovani porterà in scena l’organizzazione del Torneo Ravano e poi Antonella Sbragi (Fed. Ital. Danza Sportiva) aprirà il capitolo delle professioni del ballo.  La figura del team manager (ore 12 sala A) sarà al centro dell’attenzione della relazione di Alberto Bennati (Federazione Italiana Pallacanestro), il racconto dello sport vivrà nelle parole del giornalista RAI Marco Fantasia. Alle 14, in sala A, si torna a discutere di progettazione di impianti sportivi con l’architetto Maurizio Maggiali mentre la sala B, con

Mara Navarria

Massimo Cominetti, è dedicata alle professioni del motociclismo. Alle 15, in sala A, focus sull’esperienza Mara Navarria, campionessa mondiale di Scherma grazie al contributo di un team dalle qualità importanti. In parallelo, in sala B, approfondimento su Sport e Contabilità. Con Laura Casanova Rixi, dalle 16 alle 18 in sala A, si parlerà di neve e rocce mentre in sala b prima interverrà il medico sportivo Luca Ferraris e poi Michelangelo Dell’Edera, in rappresentanza della Federtennis, descriverà i materiali tecnici del Tennis.

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.