Sampdoria-Napoli: oltre 50 i precedenti

La storia dei precedenti Sampdoria-Napoli è lunga e ricca di partite spettacolari. Domenica al Ferraris un nuovo capitolo.

Tradizione ancora favorevole alla Samp, che nei precedenti 51 confronti contro il Napoli ha vinto 20 volte, con 17 pareggi e 14 successi ospiti: ma attenzione perché nelle ultime sette sfide al “Ferraris” gli azzurri hanno vinto ben sei volte, con l’unico pareggio , tra l’altro beffardo, del 1 Dicembre 2014 quando la squadra di Mihajlovic, in vantaggio grazie ad Eder, venne raggiunta in pieno recupero dall’incornata di Zapata, con i partenopei ridotti in dieci uomini.

Sampdoria-Napoli: gli ultimi confronti

La Samp riparte in campionato in casa ospitando proprio il Napoli che aveva ricevuto nell’ultima fatica della scorsa stagione: il 13 Maggio finì 2-0 per gli uomini di Sarri, con le reti nell’ultimo quarto d’ora di Milik ed Albiol, con il polacco che irrise la Sud dopo la rete scatenando la reazione della tifoseria blucerchiata e con il direttore di gara Gavillucci che sospese la partita per i cori di discriminazione razziale che si intensificarono ulteriormente, con l’intervento in campo del presidente Ferrero che cercò di calmare gli animi caldissimi di una parte di gradinata. Ci attendiamo domenica in proposito una prova di grande maturità da parte del pubblico sampdoriano, sperando di dover commentare solo una partita di calcio e non episodi extra calcistici…

In precedenza annotiamo due vittorie entrambe per 4-2 degli ospiti, nel Maggio 2017 e a Gennaio dell’anno prima, l’11 Maggio 2015 finì addirittura 5-2 con reti doriane di Eder e Wszolek. L’ultima vittoria è ormai vecchia di oltre otto anni, il 16 Maggio 2010 l’incornata prepotente di Pazzini servito da Ziegler fece esplodere uno stadio fasciato di blucerchiato, con la squadra di Del Neri che chiuse al quarto posto, qualificandosi per i preliminari della Champions.

Sampdoria-Napoli: l’indimenticabile 1991

Una vittoria indimenticabile fu quella del 24/3/1991, la Samp di lì a poco scudettata surclassò per 4-1 il Napoli grazie alle prodezze di Cerezo, Lombardo ed alla doppietta di Vialli, nella partita che registrò l’ultimo gol “italiano” di Diego Armando Maradona, in campo anche il 15/12/1985 quando i padroni di casa firmarono una delle poche convincenti partite di quella stagione vincendo 2-0, grazie ai sigilli di Pino Lorenzo e Mancini.

Il “Pibe de oro” fu protagonista il 17/1/1988, una puntata dell’argentino al novantesimo, al termine di un match giocato su un terreno al limite della praticabilità, con il “Ferraris” ridotto a metà per i lavori di ristrutturazione in vista di Italia ’90, superò un incerto Bistazzoni e inferse una decisa spallata ai sogni di vertice della formazione di Vujadin Boskov.

Un campano doc, Vincenzo Montella, fu grande protagonista nella sfida del 21/12/1997 segnando una tripletta, l’incontro si concluse con un tennistico 6-3, con le altre reti doriane di Boghossian, Laigle e Klinsmann , la vittoria dell’ultima giornata del 16 Maggio 1976 regalò la salvezza alla Samp targata Bersellini, grazie ai gol di Paolo Tuttino ed al rigore di Sergio Magistrelli, con rete ospite di Beppe Savoldi.

Condividi