Genoa: Lazovic è il nuovo tuttofare di Ballardini

L’estate del Genoa continua tra colpi ci mercato e lavoro intenso in ritiro. Sui campi di Neustift e Brunico Lazovic sembra aver trovato il modo per farsi notare.

Darko Lazovic è pronto a tutto pur di non uscire dalle rotazioni del nuovo Genoa di Ballardini. L’ex Stella Rossa, arrivato a parametro zero nel 2015, era stato acquistato come ala di spinta capace di cambiare passo e di dare qualità al Grifone. I vari allenatori che lo hanno seguito però non la pensano proprio così.

Genoa: Lazovic si reinventa

Il primo ad averlo nel Genoa è stato Gasperini che lo ha prima schierato nel tridente e poi arretrato sulla linea dei centrocampisti. Anche Juric lo vedeva più centrocampista, sempre di destra, che attaccante, ma qualcosa sta cambiando ora che è arrivato Ballardini. Lazovic si sta trasformando in un tuttofare che ha spesso giocato largo a destra nella mediana a cinque nel campionato scorso ma che in questa estate è stato spostato a sinistra per l’assenza di Laxalt. Il serbo si è ben disimpegnato e ad oggi è lui l’alternativa all’uruguiano in partenza. Ma la sensazione è che non sia finita qui, pur di restare al Genoa, Lazovic ha dichiarato di poter anche spostarsi più in mezzo, nel ruolo di mezzala, altro nodo da sciogliere sul mercato visto che l’affare Bertolacci non si sblocca e per ora le alternative sono poche. Da esterno brillante a jolly tuttofare, per Lazovic è in arrivo una nuova vita clacistica?

Condividi