Sampdoria: per Sala e Regini è il momento dell’addio

Condividi

Dopo quattro colpi in entrata, la Sampdoria inizia a sfoltire la rosa. Sala e Regini, già sul mercato da tempo, ora sono vicini all’addio.

Berisha farà le visite nelle prossime ore, Colley e Ferrari sono già a Genova, per Majer c’è qualche intoppo sull’ingaggio ma niente che possa, per ora, compromettere l’affare; i primi quattro colpi la Sampdoria li ha messi a segno e ora la priorità è sfoltire la rosa. A fare cassa ci penseranno Torreira, ormai dell’Arsenal per 30 milioni, e Praet, su cui si stanno muovendo sotto traccia alcune società, mentre altre operazioni sono dettate dall’impossibilità di far rientrare nel progetto tecnico alcune pedine.

Sampdoria: Sala andrà via

I primi a lasciare Genova saranno Viviano e Silvestre, poi toccherà a Jacopo Sala uno dei pochi investimenti non del tutto azzeccati dalla Sampdoria. Arrivato dal Verona per 5 milioni, Giampaolo lo ha subito provato a trasformare in terzino destro di una difesa a quattro, ruolo che non aveva mai ricoperto in una carriera che lo aveva visto grande protagonista da esterno alto. Affinare la fase difensiva non è stato semplice, il giocatore ci ha provato con grande impegno e, anche quando è finito in panchina, non ha mai alzato la voce. Un ottimo professionista che però non ha mai dato la sensazione di poter essere titolare nella retroguardia doriana a maggior ragione da quando è arrivato Bereszynski. Sala ormai da una anno viene accostato a diversi club, la Sampdoria non lo ha mai ceduto perché avrebbe voluto rientrare dell’investimento, questa però sarà davvero l’estate dell’addio con il Parma, e non solo, a corteggiarlo.

Sampdoria: anche per Regini valigie pronte

Andrà via dalla Sampdoria anche Vasco Regini. La sua storia con i blucerchiati è a dir poco travagliata, con la Primavera ha vinto tutto, nelle primissime stagioni in prima squadra aveva fatto intravedere buoni margini di miglioramento ma poi qualcosa si è rotto. I tifosi hanno spesso rumoreggiato per le sue prestazioni, nessuno ha mai risolto l’enigma sul ruolo, Regini è un centrale o un terzino? Così tra la fascia da capitano conquistata con grande impegno e molte incomprensioni, la storia d’amore tra la Sampdoria e Regini è davvero finita, il Parma lo cerca, il Chievo è in pole position, in passato è stato accostato anche alla Spal, insomma le alternative non gli mancano.

Condividi

Articoli correlati

Samp stanca e fortunata a uscire con un punto dal confronto con lo Spezia

Comprensibile il sorriso di Andrea Pirlo al termine del...

Sampdoria e Spezia si dividono la posta

La Samp ottiene il primo zero a zero stagionale...

Spezia-Samp Derby Ligure con testacoda

Samp e Spezia erano partiti ad agosto con identici...

Cosa ha sbagliato la Samp con il Sudtirol

Loro hanno vinto. Suoni, colori, un tifo incessante dal...

Il Südtirol getta una doccia fredda sulla rincorsa playoff della Samp: 0-1

Si chiama Fabian Tait, centrocampista classe 1993 di Salorno,...

Col Südtirol la Samp deve continuare l’assalto al sesto posto

Con tutto il rispetto per il Brescia, per ora...