Pro Recco si vendica e stende lo Szolnoki

Ivovic

Sono biancocelesti le stelle che illuminano la notte di Champions League: la Pro Recco si aggiudica il big match con lo Szolnoki campione d’Europa in carica, 8-5 il finale, e si regala una Pasqua con solide certezze in vista della Final Eight di giugno.

Sciorba gremita a dispetto dell’imminente festività: il patron Volpi e due grandi ex del calcio internazionale, Stankovic e Cassano, si godono lo spettacolo in acqua vicino al presidente Felugo, mentre la mascotte Kai infiamma i più giovani.

Pro Recco avanti dopo un minuto e 25 secondi: Filipovic premia l’incursione di Gitto che fa esplodere il pubblico. Ivovic replica sfruttando l’espulsione di Gocic. Nello Szolnoki è l’australiano Younger il protagonista: prima nel bene bucando Tempesti, poi nel male finendo nel pozzetto e spalancando la via della rete al mancino di Mandic. Il numero 8 si fa perdonare a 40 secondi dalla sirena girando al volo lo splendido assist di Aleksic per il 3-2 parziale.

Biancocelesti devastanti con l’uomo in più: Figari da posizione 3 e il solito terrificante sinistro di Mandic valgono il +3 a metà secondo tempo.  Gli ungheresi si aggrappano ancora a Younger, micidiale nell’alzo e tiro che non dà scampo a Tempesti. Il capitano biancoceleste è straordinario nel murare il tocco sotto porta di Jansik, in doppia superiorità, e a portare i suoi al cambio campo sul 5-3.

Nel terzo tempo Aleksic dalla distanza riporta i suoi ad un passo dal pareggio che arriva a sessanta secondi dalla sirena: Younger in controfuga capitalizza l’ennesimo miracolo di Nagy. Ci pensa Echenique a fare esultare la Sciorba per il 6-5 che conduce le squadre all’ultimo tempo.

La Pro Recco riordina le idee e torna sul +2: Mandic vede l’inserimento di Ivovic che non ha difficoltà a gonfiare la rete. Nagy tiene a galla i suoi parando il rigore di Filipovic, ma il numero 10 serbo rimette le cose a posto e a due minuti dal termine piazza il colpo del ko sfruttando l’uomo in più. Gli ungheresi si trovano di fronte un super Tempesti e la gara finisce 8-5: la Sciorba esulta, la Pro Recco è sulla strada giusta.

“Abbiamo retto alla grande il loro impatto fisico, quello che ci era mancato in Ungheria nella partita di andata – commenta mister Vujasinovic -. Era importante chiudere questo ciclo di gare con una prestazione così importante in preparazione della Final Eight di Genova”.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.