Genoa-Spal: una sfida che manca da 54 anni in A, i precedenti

Ventisei Aprile 1964: è la data dell’ultimo confronto nella massima serie tra Genoa e Spal. Era un altro calcio e quella sfida fu decisa da uno dei giocatori rimasti nella memoria dei tifosi rossoblù, quel Gigi Meroni che a dieci minuti dalla fine decise l’incontro, quel fantastico attaccante che il Genoa cedette poi al Torino e perì tragicamente tre anni dopo a Torino . Allenatore del Genoa era Beniamino Santos, che nell’estate di quell’anno morì anche lui tragicamente in un incidente stradale, a soli 40 anni.

Da Pozzo, Bagnasco, Fossati, Colombo, Bassi, Rivara, Dal Monte, Pantaleoni, Meroni, Baveni e Bean i grifoni dell’epoca contro l’undici con la maglia a righine biancazzurre, guidata in panchina da G.B. Fabbri, alla fine degli anni settanta tecnico del Lanerossi Vicenza dei miracoli, quello di Paolo Rossi, Giancarlo Salvi, Cerilli, Faloppa e Filippi…

Genoa-Spal: il precedente in serie C

Le due formazioni diedero vita ad un serrato testa a testa nel campionato di serie C, era l’anno 1970-71 ed il 21 Febbraio 1971 finì senza reti in un “Ferraris” gremito da oltre cinquantamila spettatori, con il Genoa che a fine stagione precedette gli estensi sul primo gradino del podio, per la risalita nella serie cadetta; a beneficio dei  meno giovani ricordo anche chi andò in campo quel pomeriggio, guidati da Arturo “Sandokan” Silvestri: Lonardi, Rossetti, Bittolo, Derlin , Falcomer, Turone, Perotti, Maselli, Cini, Piccioni, Speggiorin.

Nei nove precedenti a livello di massima serie i successi genovesi sono 3, con 4 pareggi e 2 vittorie emiliane, concentrate in rapida successione tra il 1959 ed il 1960: il 18/1/1959 larga vittoria spallina per 3-0 grazie ad una tripletta di Morbello, il 10 Gennaio dell’anno successivo fu sufficiente l’acuto di una delle icone della storia calcistica di Ferrara, Oscar Massei.

Una vittoria di grande importanza per la classifica (parliamo del campionato cadetto 1980-81) fu quella del 18 aprile 1981, guarda caso vigilia di Pasqua, con la vittoria del Genoa per 2-1 grazie agli acuti di Sebino Nela e Francesco Boito che al novantesimo fece esplodere il “Ferraris” e che resero inutile il vantaggio ospite di Bergossi, due punti fondamentali per l’undici di Gigi Simoni che a fine stagione ottenne la promozione nella massima serie.

Condividi