Genoa, verso la Spal: tre assenze per Ballardini

Allenamento a Pegli oggi per il Genoa che mette nel mirino la Spal, tre le assenze sicure e pesanti per Davide Ballardini

Riunione tecnica in sala video per inquadrare filmati e caratteristiche degli avversari. Quindi un allenamento tattico per cucire i reparti e provare i movimenti d’assieme. Con un prima: la colazione collettiva nella club house inaugurata tempo fa. E un dopo: il pranzo gomito a gomito come a formazione schierata per il line-up. A due giorni dall’attesa sfida con la Spal dopo la pausa di campionato, vittoriosa all’andata, il ponte levatoio si è alzato per potenziare il livello di concentrazione ed elaborare al riparo gli ultimi accorgimenti. All’appello manca solo la rifinitura di venerdì. Con la conferenza di mister Ballardini (12:30) e il trasferimento in ritiro.

Tra riscaldamento, esercitazioni, schemi, i lavori sono stati portati a termine senza inconvenienti dell’ultimo minuto. E i dati alla fine passati nei monitor dei computer, a fare buon peso con le immagini impresse nelle retine. Anche i nazionali stanno recuperando energie, consumate più nei lunghi viaggi che nelle competizioni agonistiche. A dare manforte alcuni ragazzi della Primavera (Oprut, Seno, Zanimacchia e Zvekarov), attesa sabato dal ritorno del campionato dopo il ‘Viareggio’. Bussa alle porte la trasferta con il Chievo Verona. Anche in questo caso, punti pesanti come macigni. Oltre allo squalificato Rosi, il Genoa sconterà a Marassi le assenze di Izzo, Galabinov e Veloso. La prevendita dei biglietti sta andando bene. Da Ferrara è pronto un esodo. L’agenda storica dei compleanni segnala quello di Augusto Di Muri (30 presenze e una rete in rossoblù dal 1998 al 2000).

Condividi