Cagliari-Samp, i precedenti: incubo sardo per i blucerchiati

La Samp di Giampaolo è chiamata a riscattare il primo stop interno di domenica scorsa contro la Lazio e ad invertire un trend esterno negativo, con tre sconfitte negli ultimi incontri lontano da casa. Il terreno del Cagliari è tradizionalmente molto ostico, in 31 precedenti a livello di massima serie la Samp si è imposta solo 4 volte, con 10 pareggi e ben 17 sconfitte.

Il 26/9/2016 sembrava fatta almeno per il pari, con la stoccata di Bruno Fernandes al 42’ della ripresa a pareggiare il vantaggio firmato nella prima frazione da Joao Pedro ma una clamorosa papera di Viviano poco dopo permise a Melchiorri di infilare il pallone della vittoria sarda.

Nell’ottobre 2014 la Samp guidata da Mihajlovic dominò la prima parte di gara, con i gol di Gabbiadini e Pedro Obiang, nella ripresa la partita cambiò volto e grazie al rigore trasformato da Avelar ed all’acuto di Sau fu pareggio.

Anche la stagione precedente finì allo stesso modo, si giocò a Trieste per l’indisponibilità dell’impianto isolano, la rete di Ekdal tenne in vantaggio il Cagliari fino al termine ma il finale fu vietato ai deboli di cuore: pari di Gabbiadini all’89’ che sfruttò una papera di Agazzi, nel recupero nuovo vantaggio interno di Conti ed incredibile pareggio finale di De Silvestri in coabitazione con Gabbiadini.

Cagliari-Samp: l’ultima vittoria blucerchiati

L’anno prima Ibarbo realizzò una tripletta che non diede scampo ai blucerchiati, a segno nel finale con un rigore di Maxi Lopez, l’ultima vittoria è riferita al campionato 2007-2008, il giorno in cui debuttò in serie A Andrea Poli: si decise tutto nel primo tempo con i sigilli di Volpi, Caracciolo e Maggio.

Roberto Mancini con una doppietta firmò il classico risultato all’inglese nel 1992-93, il 25/5/1997 la vittoria del Doria condannò i sardi di Mazzone all’imminente retrocessione; la Samp di Eriksson era alla ricerca di punti importanti per la qualificazione Uefa e si portò in vantaggio con il solito Mancini, con pareggio di O’Neill, nuovo vantaggio Samp con autorete di Minotti e pareggio sardo in avvio di ripresa di Ciccio Cozza. Samp ancora avanti con Montella dopo splendido duetto con Mancini ma Cagliari indomito che pareggia su rigore con Pancaro. Il pubblico sospinge la squadra alla vittoria ma Iacopino gela tutti e nel finale fissa il punteggio sul 4-3.

Due anni dopo i rossoblu si presero la rivincita, con una “manita” all’undici di Spalletti, che retrocederà a fine stagione: due gol dell’ex genoano Kallon e singole di Muzzi, Vasari e Berretta.

Il primo incontro è del 27/9/1964 e finì sull’1-1: si giocava all’ “Amsicora” e segnarono Gigi Riva e Paolo Barison, con Silvestri, futuro allenatore del Genoa e Ernst Ocwirk sulle rispettive panchine di Cagliari e Samp.

Dici Cagliari e non si può dimenticare quella splendida squadra che nel 1970 conquistò uno storico scudetto che fece impazzire tutta l’isola, guidata dal grande Manlio Scopigno “il filosofo”: il 11/1/1970 non ci fu storia e finì 4-0, a segno Riva, “Bobo” Gori e due volte Domenghini.

Condividi